ushnetwork fashion Montecarlo Beach

  …segue dai precedenti blogs:  http://artfashionbrandesign.style.it  e http://artfashionbrandesign2.style.it

da dove ri-cominciamo?

…diventando un unico corpo azzurro luminoso insieme con il sole e il mare, in forma di nuvola quantistica che scivola sulla mente profonda del cielo accarezzato dal mistral, e ripartendo di mattina presto, da Menton-Garavan, subito dopo la frontiera di Ventimiglia, proprio da dove ha inizio la Costa Azzurra francese… destinazione Montecarlo Beach… (quarks-flavor peach, mi viene istintivamente in mente, ed è proprio così! con variante gusto gelsomino, tanto per continuare a giocare con la fisica quantistica… me ne stancherò, un giorno? forse…) …e adesso, per prima cosa, bisogna scegliere il mezzo più adatto per raggiungere il paradiso terrestre …

Che bella l’estate, girls & boys, è la mia stagione preferita, very cool, smart, con tutto user friendly, e poi ci si veste in due secondi, ci si sente leggeri, la fantasia corre tra le onde calde e le nuvole fresche,  i colori e i profumi dei fiori che sono dappertutto, e ci si carica di energia positiva… in un mare di quanti di luce… mentre la vita appare realmente come una venere che esce fascinosa dal mare, assumendo tutte le forme possibili della bellezza e dell’armonia… e allora, motoscafo? …perchè no? …ma, data la distanza di soli 8-9 km…

…ci potremmo anche arrivare tranquilli & beati  facendo semplicemente jogging, con calma, senza fretta, diventando un’unica struttura vivente con l’ambiente circostante. Fare moto è anche assai utile alla salute e perfetto per tenerci in ottima forma fisica & mentale! E’ tuttavia molto importante e additiva al benessere generale la location in cui ci si trova a correre, e il panorama circostante, e i suoni, i profumi, il fashion generale e particolare della natura, e, la prima operazione da compiere è scaricare dalla mente qualunque forma di pensiero negativo, trattenendo solo le positività di tutte le cose, trasformandoci in supermagneti capaci di attrarre sempre più positività per un logico effetto di retroazione positiva, oh! benessere massimo…  

…camminando in full relax godendoci il panorama spettacolare sulla strada costiera tra i profumi di lavanda e gelsomino e i colori unici della Provenza… eccoci già a Roquebrune Cap Martin (porta il mio stesso cognome… che combinazione… magari fossero i miei possedimenti di oltremare, questi qui! ci vivrei 366 giorni all’anno…)… diritti per questa via parallela al mare si raggiunge il Principato di Monaco… (con calma, due ore di passeggiata spettacolare! , in macchina, girando intorno e passando sopra la collina del Cap, 10 minuti… ma attenti agli ingorghi… : essendo l’unica via di collegamento, a parte l’autostrada, se beccate la coda sbagliata… si fa prima andando a piedi, o in bicicletta, o, perchè no? …a nuoto…!!!)

…magari partendo da questo punto della costa… la natura è spettacolare, qui…

ed eccoci, in un baleno, di fronte al Principato di Monaco, osservato da questa terrazza con vista-mare… siamo a fine agosto 2009, e c’è un poco di foschia, questa mattina, ma la giornata sarà in seguito caldissima e, come sempre, molto, molto interessante, piacevole & Co., …

…in realtà, come mi sono tele-trasportato fino a qui, oggi? usando il sistema più veloce, che è il  mezzo aereo… sopra un’aquila molto affidabile, come del resto sono i mercati, le banche, il sistema di vita e tutto il resto qui nel Principato, e chissà come mai…  Dall’alto si ha tutta un’altra visione delle cose, di quelle che sono, di quelle che furono, a volte, e di quelle che non sono e che non sono ancora… ma differenti visioni delle cose del mondo si ottengono anche stando in basso, dall’alto dei cieli al più profondo abisso del cosmo che a sua volta diventa altezza, a seconda della prospettiva e della posizione dal quale lo si guarda, se effettivamente viviamo in una specie di ipersfera multi- universale che in più, come afferma ultimamente qualcuno, anche rimbalza. Così nuove visioni delle cose del mondo e dell’universo si ottengono anche usando un telescopio e un microscopio,ma anche uno spettrometro di massa, o dedicandoci all’osservazione infrarossa e riflettendo il tutto alla mente, attraverso i nostri abituali occhi umani… Ma che cosa è in realtà, il mondo, allora? un semplice complicato frattale, una zuppa primordiale di elementi chimici ed energia che si connette ed evolve per caso e necessità da una frittata di polvere stellare immagino, anche… e non solo… alt qui, troppa cucina, altrimenti… prima di gettare lo sguardo indagatore anche sulla preponderante massa della materia oscura, la quale circonda la parte assai inferiore di massa della materia visibile… rallentiamo la corsa, che ci dobbiamo rilassare e divertire, adesso… tra l’altro, vedremo in seguito parecchie di queste aquile, sulle quali c’è una mostra on the road nei giardini di fronte al Casinò!    www.cartier.com

…come si fa a cavalcare un’aquila? chiederà qualcuno… in questo modo…ecco qui… semplice questione di equilibrio dinamico… facile, no? …infatti, difficile! ma l’importante è Osare…, Tentare, almeno Provare e, come si sa, la fortuna, spesso, aiuta gli Audaci… ma, attenzione, anche per quello ci vuole molta preparazione e allenamento, se volete che poi la fortuna abbia la chance di attecchire e durare a lungo… soprattutto oggigiorno che tutti quanti stanno imparando quello sport, e provano e riprovano all’infinito, e si autopromuovono, si presentano, si lanciano nella mischia, cercano la visibilità ad ogni costo, con conseguente aumento della concorrenza e diminuzione delle probabilità di successo per tutti…  

…questa, per esempio, tra le tante, è stata designata come Preferita da Louisa Catharine, una molto interessante amica scozzese/americana  Lifestyle, che opera nel mondo del fashion internazionale, BAGACEOUS ™ www.bagaceous.com  NEW YORK – LONDON – MILANO …   …Hello, Peter Pan Girl!   …dato che molti lettori mi hanno chiesto notizie di lei e vorrebbero vederla… ve la presento subito: agosto 2010, mentre si gode una meritata vacanza in una nota località di montagna italiana… indossando una delle mie exclusive t-shirts "Galileus Breakfast at Tiffany’s with Happy Hour" …in full evolution… what else? 

 

Principality of Monaco, a tutto specchio parabolico… oggi farò qui una passeggiata a piedi di almeno 10 km., immergendomi nella bella estate e nel fashion di questa esclusiva, ma user friendly location in the world…

…moltissimi turisti, oggi, stazionano nei pressi del Casinò, e si fotografano felici e contenti… già, la vita è (anche) un gioco… e spesso, come nel gioco, occorre passione, coraggio, e, soprattutto, la capacità di osare e mettersi in gioco, comunque vadano le cose, ma senza esagerare! Occorre anche insieme, infatti, la capacità di autocontrollo e, x quanto possibile, saper calcolare il rischio, e cercare capire quando gettare il dado e quando fermarsi… quindi sempre tenere presente che moltissimo dipende dalla fortuna, altro che… (io x esempio, con la quantità tipica dei soldi di cui dispone l’italiano medio non gioco mai, mentre con tutto il resto sì, e sempre, e comunque! …e possiedo una diffidenza innata per chi non ama giocare, e fugge e si nasconde quando si tratta di correre anche il minimo rischio… e non riuscendo, così, ad avere la possibilità di cambiare mai nulla della propria vita normale, troppo "normale"…)

…a Monaco c’è la più grande concentrazione nel più piccolo spazio delle migliori supercars del mondo, tanto che Rolls, Royce Bentley, Ferrari, Maserati, Lamborghini, Porsche, ecc., sono diffuse quasi come in Italia le Fiat Panda… (la Bentley Continental GT spider è la mia preferita!)  senza contare le macchine originali, particolari, vintage, rare, personalizzate, che indubbiamente si fanno notare, rispetto alle blasonate più recenti, proprio per la rarità e l’originalità… come accade nel mondo della moda, e anche in quello dell’arte, e persino in quello della cultura, (che spesso propone per novità assoluta la solita frittata girata in un modo un pochino diverso sulla quale poi il cuoco-intellectual-chic di turno mette il proprio cappello sopra…) il sistema popolare/esclusivo che gioca a nascondino con gli istinti di possesso e di successo delle persone, sotto l’abile e consumata regìa dei massmedia  funziona sempre allo stesso modo, e lo snob continua da secoli a fare la propria parte del leone… (o del gattopardo, se la va male!)

…ecco la mia, costruita dalla BMW su misura proprio x me! …mi è stata gentilmente fornita da un magnate statunitense di Los Angeles (gli angeli mi portano sempre fortuna!) che opera nel mondo dei media, delle tv e del cinema… molto adatta alla location, direi… Grazie Shawn, la posteggio qui, in quanto questa supercar è talmente preziosa che la espongo come un pezzo d’arte da guardare, mentre continuo il mio viaggio esplorativo, ecologicamente, a piedi… full-nature… 

…iniziamo ad orientarci? …da lei, che mi ricorda la vita mentre danza sul mondo e si offre al restante universo, pronta a conquistarlo e riempirlo di nuovo fascino e bellezza, passiamo dopo, x la visita al mitico Giardino Giapponese di Princess Grace Kelly…;

…questa è un’altra aquila, che sembra messa di guardia davanti all’ingresso del Casinò, ma che, in realtà, ha tutt’altro significato… vedete come sono fatte, a volte, le allegorie?   La mostra di Eagles si chiama ECO ART PARADE, dall’8 Giugno all’8 Ottobre (casualmente, ancora 3 numeri 8!!!) 2009, 1 avenue Henri Dunant, 98000 Monaco  www.eco-art-international.com , sotto l’alto patrocinio di S.A.S il Principe Alberto di Monaco, of course!   e la Princess Charlotte Casiraghi, cosa fa? …si dedica anche lei all’ecologia… vedrete che presto sarà questa la scienza del futuro, che porterà anche una rivoluzione tecnologica ed economica di portata storica globale mai vista in precedenza… (ma senza mitizzare troppo i sistemi naturali come "perfetti e amichevoli": la natura esiste nell’immediato, evolve per tentativi, ed è indifferente al bene e al male degli esseri viventi che ha generato, e distrugge essa stessa per prima ciecamente in pochi attimi gli equilibri complessi e composti che ha costruito anche in milioni di anni!)

Montecarlo non è solo immensi palazzi di ferro, vetro e cemento, ma è un vero e proprio giardino tropicale piacevole e rilassante che vegeta e fiorisce tutto l’anno in un clima veramente speciale ;

cycas a volontà, e, se conteggiate l’estensione degli spazi di verde, questi giungono fino a superare l’area della base complessiva di tutti i grattacieli che da qui guardano verso il cielo…

…mentre il cielo, velato da qualche nuvola passeggera,  guarda verso di loro…

….giardini esotici, dappertutto, e acqua, limpida, fresca, armoniosa, amica, che sembra scorrere dentro e fuori di noi in uno spaziotempo slegato, indipendente, autonomo, libero dal correre del tempo e dalla presenza dello spazio…

 

che cosa potrebbe, oggi, aumentare la mia felicità? per es., essere proprietario di un loft di almeno 150 mq, ma con un terrazzo di almeno altri 30 mq, magari in un palazzo come quello Art-Dèco sopra questa foto, con la scritta "L’Union" (fa la forza? yes!), del quale mi sono innamorato a prima vista… Tuttavia, a ben guardare e paragonare i prezzi, quello che è veramente costoso, qui a Monaco, a parte i generi di lusso che costano dovunque nel mondo, è proprio il mattone. Guardate i prezzi anche solo dei mono-bilocali nelle tante agenzie immobiliari sparse nel territorio, da 1 a 2-2,50 milioni di euros, e l’appartamento da 100 metri standard ovunque diffuso in Italia qui può costare, in certe posizioni, facilmente 10 milioni di euro! figurarsi il resto… Tuttavia, a parte la casa, fare la spesa nei supermercati costa circa come in Francia, e come da noi in Italy, benzina e gasolio un poco meno, e, in ogni caso, c’è il valore aggiunto di tutto quello che c’è intorno, che non ha prezzo… e personalmente sono proprio x natura attirato dalle cose che non hanno prezzo, non ho mai capito come mai, in un mondo che prezza invece tutte le cose…  …ma adesso basta riflettere, cerchiamo un bel locale x fare colazione?  l’imbarazzo della scelta… ce ne sono così tanti, e spesso è difficile scegliere quando c’è abbondanza di offerta, vero? e questo principio vale per tutte le cose e in ogni situazione. Dove c’è la scelta obbligata e il monoprezzo magari x un unico prodotto disponibile, quel problema non esiste…

uno sguardo verso il mare… è un bacino internazionale, questo… e una location da prendere ad esempio come benessere e qualità della vita per tutto il mondo, anche se molte nazioni non amano particolarmente questo piccolo lembo di terra indipendente, progredito, avanzato e felice, per i più svariati motivi, tranne che, poi, andare più o meno tutti là a godersi la vita ed a fare buoni affari… (mi ricordano un poco certe ragazze gelose e invidiose che criticano quelle che sono meglio di loro cercando in esse ogni difetto possibile… semplicemente in quanto "sono meglio di loro", e loro lo sanno fin troppo bene, ma non se ne danno pace…)

…passiamo oltre, quindi,… diritti qui… mi sembra una superlocation, questa, a prima vista… e poi dicono che il mondo è fatto a scale… a Montecarlo di scale da salire e scendere, o da trasvolare ce ne sono moltissime… serve un buon allenamento x camminare a lungo… 

…l’avevo addirittura scambiato x una galleria d’arte! mi devo aggiornare… è il FAIRMONT di Montecarlo, www.fairmont.com , x intenderci!   12, Avenue des Spèlugues, Montecarlo. Dispone di oltre 600 stanze e suites, tre ristoranti, tre bars e caffè, 18 sale convegni, grande piscina riscaldata, e quant’altro si può desiderare in uno dei luoghi più esclusivi del mondo!

così piacevole e rilassante da passarci l’intera giornata… soprattutto x me che vado sempre di corsa e di fretta, ed ho almeno 25 anni di sonno arretrato!!!

exclusive, vero? ma non si tratta solo del locale, in quanto di locali bellissimi ormai ne esistono dappertutto… bensì della sua collocazione geo-grafica unica nel suo genere…

…chi passeggiava in un tempo non molto lontano da queste parti? Proprio la Principessa Grace Patricia Kelly…

quanti panorami a geometria variabile si vedono da qui! questo è uno… e chi ho subito immaginato che casualmente si potrebbe incontrare, inoltre,  

in questi luoghi così di classe? Princess Ellen?? , oh sì, proprio lei, magari mentre ritorna dalla spiaggia indossando un singlet del quale esiste un solo esemplare al mondo: il suo, che ho prodotto personalmente proprio per lei. Guardate come lo indossa in maniera assoluta, direi, insuperabile. Chi riuscirebbe a fare di meglio? siamo alle solite: il fascino e la classe sono un dono di natura che o hai oppure no. A poco servono le scuole, e a nulla il denaro: non si può comperare, e chi lo possiede lo detiene per tutta la vita. Princess Ellen de Fantine è presente anche su:  http://monte-carlo.ning.com  The Elegant Network of Monaco, che è il suo blog personale,  e anche su quest’altro in progress:  www.princeprincessclub.com  Ricordate dal blog precedente http://artfashionbrandesign2.style.it ?

estratto dal poster refashionato 2009 "James Dean Lady D.Day", e superevoluto su un singlet bianco D&G  www.dolcegabbana.it  C’è un particolare fashion-mix della vita due noti personaggi, e l’effetto-farfalla quantistico interagente tra tutti i possibili fatti spaziotemporali che per complicatissime strade universali di comunicazione tra il micro e il macrocosmo mette in contatto tra loro eventi lontanissimi nel tempo e nello spazio, facendoli improvvisamente apparire da una serie di orizzonti degli eventi, e cambiandone l’evoluzione ed il destino in maniera spesso imprevedibile… ciao Princess, happy day, hugs & kisses, questa volta, te li mando direttamente dalla tua amatissima & bellissima Città-Principato!

…wow, eccola… Princess! (come la Venere che esce dal mare?) …I Have Not Words!   e Lei, cosa aggiunge? dal suo facebook: "Lamborghini, Francesco Martin Singlets and Champagne: What Else?"  …l’Universo intero si è fermato qui, oggi… e qui resterà a lungo… 

…mi domandavo, nel frattempo, se Diana Spencer avrebbe vissuto una vita più felice se fosse nata a cresciuta nel Principato di Monaco… chissà… è una bella domanda, questa, vero?  quante volte se la siamo fatta anche noi, riguardo alle esperienze della nostra vita, spesso così legata al caso e alla necessità?  …"e se"… se anche noi fossimo nati in un luogo del mondo anzichè in un altro, in un tempo o in un altro, in una famiglia o in un’altra… ma anche solo se avessimo avuto una certa esperienza anzichè un’altra… chissà come sarebbe stata la nostra vita… ma con i "se ed i ma" non si fa la Storia… certo… il sistema è PLASTICO & DINAMICO, e, alla fine, noi possiamo agire su di esso in qualunque momento, in qualunque tempo, in qualsiasi luogo…anche se, in alcune circostanze speciali, la teoria, unita alla fisica quantistica, qualcosa producono da sole, anche senza la nostra presenza, sulla quale tuttavia in seguito influiscono… eccome… 

Abbiamo già visto nel blog precedente il nuovo James Dean, agosto 2009, creato per il compleanno della princess. Aggiungo qui anche una neonata Princess Diana Spencer, Lady D. del Galles, immaginata nella più adatta collocazione possibile per lei, in questa terra di Princes & Princesses. Chiunque conosce nel mondo la storia felice e triste di Lady D., mentre una gran parte della sua vita rimane comunque sconosciuta ed un poco misteriosa, come è giusto che sia non solo per lei, ma per tutti, del resto.  Anche in modo che si lasci grande abbondante spazio all’immaginazione. What is Life? ancora una volta questa irriducibile domanda. La vita è anche una Ballerina bio-logica sulla pista multidimensionale dello spaziotempo. Lady D. era una ballerina provetta, tra le altre cose… e, curiosità: sapevate che aveva una Austin Metro? Ora è un essere immaginario, non biologico, una colomba di felicità immortale che vola ovunque su questa terra a portare un dolce messaggio permanente di cambiamento di rotta positivo e costruttivo per tutta l’umanità. A volte mi domando se sia realmente stato un incidenta casuale, quello di Parigi, o se qualcuno non le abbia fatto pagare il prezzo della sua campagna mediatica globale condotta in prima persona contro le mine anti-uomo. Oggi, comunque si posa qui, ospite del Principato di Monaco, dove riposa, forever young, e anche forever living…  

…yeah, Princess??? vero che un poco somiglia a Lady D? in alcune inquadrature sì…

…a proposito, come sta con il colore arancione, che non è un colore facile? Very OK, direi

…mentre s’incontra con una delle tante mie interpretazioni della Princess Grace Kelly (ma quante ce ne sono in giro per il Principato??? chissà chi lo sa…)  Strano destino, pensavo oggi, quello di entrambe le principesse… infatti, sia Grace Kelly sia Diana Spencer sono entrambe mancate a seguito di un’incidente stradale… Princess, vai piano quando guidi le automobili, ok? ma questo è un consiglio che vale x tutti, mentre, a guardarsi attorno, pare che ci siano moltissimi piloti di formula 1 in giro per le strade del mondo…  

…ecco quella che, secondo me, è una delle più belle foto di Grace Patricia Kelly… 

 …e, a volte, si trasforma in una elegantissima e possente aquila reale, queen of the sky…

PRINCIPALITY OF MONACO, LAND OF WORLDWIDE EXCLUSIVE FASHION EVENTS! Questo è il Montecarlo Fashion Forum 2010…  (Thanks Yorizen)

…OMG, somiglia a Lady D., sì…  …ma è Princess Ellen… del Principato di Monaco…

 

 WORK IN PROGRESS, continua…

 

 

 

 

TAGS

Principality of Monaco Princes & Princesses Land

 

altre due nuove Grace Kelly si aggiungono alla prima Grace che appare sul blog precedente, nonchè su un assai speciale white singlet D&G, in only one worldwide specimen…

The Swan in High Society… (altra e diversa inquadratura. Come sempre, sono tutte diverse, così come, fateci caso, in differenti  foto non siamo mai uguali, se fate dei paragoni tra le immagini, tanto che molto spesso mi domando quale sia la vera realtà di ogni cosa che esiste nel mondo… un’apparenza mutevole e transeunte, infine…sembra tutto un gioco di forme transitorie mutanti che evolvono in un gioco di specchi spaziotemporali ancora ignoti, dove s guardano per un lungo momento mentre sono già diventate qualcosa di diverso… un’altra struttura…)

allora non c’è due senza tre, e questa è la terza Princess Grace, che sfoggia una nuova e diversa fashion-pettinatura… Come ognuno ben sa, cambiando foggia e taglio dei capelli, si diventa spesso una persona diversa, sia nell’aspetto esteriore, sia, a volte, anche in quello interiore… infatti, io da qualche anno mi sono addirittura liberato completamente dei capelli rasandomi a zero, e sono effettivamente diventato un’altra persona… mi sento quasi un neonato… e cambiando il colore degli occhi, per es, da verdi ad azzurri? …ancora più diverso… ah, l’Evoluzione… però, cambiare è bello, no? come continua a ripetere l’arcinota Paris Hilton… L’importante è Cambiare in Meglio!

…e allora, un’altra Grace from a different corner: con gli occhi azzurri ed i capelli castani. Very special, questa Princess… che trasporta anche una interessante indicazione plastica su come ognuno può evolvere nella vita, se realmente lo vuole… questo è il punto fondamentale: SE REALMENTE LO VUOLE … infatti molte persone nascondono la propria scarsa volontà di fare, di cambiare e di evolvere dietro il noto "vorrei ma non posso", ma ho notato che molti altri addirittura usano l’ancora più comodo: "vorrei ma non voglio"…

e la discendenza, cosa fa, nel frattempo? la Princess Charlotte Casiraghi, per esempio, si sta dedicando all’ECOLOGIA, indicando alle nuove generazioni un valido esempio da seguire. Ha anche fondato un giornale specifico: EVER MANIFESTO www.evermanifesto.com con sede a Londra. Intelligentemente, per trasmettere un messaggio globale e immediatamente comprensibile al maggior numero di persone possibile, si è agganciata al mondo del Fashion, che ha amplificato le sue idee assai volentieri. Altre teste coronate, prima di lei si sono dedicate all’Ecologia e allo Sviluppo Sostenibile. Il Principe Carlo d’Inghilterra, per esempio, e da lungo tempo. Charlotte Casiraghi ha trovato un altro canale distributivo per l’Eco-Magazine anche in Italia, a Milano, presso un interessante spazio espositivo-art-boutique-cafè, che si chiama CORSO COMO 10  www.10corsocomo.com …fategli una visita, se vi capita, it’s very COOL…  

…e, intanto, la NATURA ringrazia… c’è bisogno di una svolta, sia economica che sociale, ed una nuova scala di valori mondiali da condividere, nonchè, per prima cosa, UNA FONTE DI ENERGIA ALTERNATIVA. Mentre noi umani litighiamo e facciamo guerre per una pozzanghera di petrolio su questo piccolo, inquinatissimo e sovraffollato pianeta, nell’intorno dell’universo esiste una quantità infinita di energia disponibile… alla nostra scienza e tecnica la capacità di riuscire a raccoglierla e sfruttarla, e alla nostra fantasia e saggezza il modo di usarla bene… mantenendo, anzi aumentando il grado di benessere di tutti e incrementando anche la libertà e la democrazia di un mondo ancora troppo soggetto alla tirannide, anche e soprattutto ideologica…

…intanto cambiamo percorso e anche pensieri, e anche visione della realtà delle cose… come rende questa allegoria dell’armonia e della bellezza? purissima 100% poetry…

…ehi, ma già vestiti da autunno/inverno! la moda è sempre una stagione avanti, del resto!

Re, regine, Duchi e  Duchesse, Principi e Principesse, all LANVIN FASHION PARIS-MONTECARLO, e c’è anche una principessa neonata, con il biberon… www.lanvin.com 

…dimenticavo… quando vengo qui percorro come minimo 10 km a piedi in una giornata rilassante ma anche iperattiva, con lo sguardo attento a cogliere forme, strutture, colori, novità, eventi, immagini, dalla terra al cielo e viceversa… dunque servono sempre un paio di scarpe buone…

…ci sono anche quelle in versione femminile, naturalmente… sempre LANVIN FASHION PARIS…

…e x l’inverno? a me vengono i brividi quando penso alla stagione fredda anche se siamo ancora nel bel mezzo dell’estate calda e accogliente della Costa Azzurra… a Montecarlo, comunque, non fa mai freddo come lo intendiamo noi nel Nord Italia… al massimo fa un poco fresco qualche giorno, salvo rari ed occasionali imprevisti… ho visto con i miei occhi qualche anno fa persone fare il bagno sotto riva a gennaio… e poi, basta osservare la vegetazione da eterna primavera… vero, Princess? …però… dove la trovate una Princess dall’aspetto più simpatico di questo???

…tra una galleria d’arte… (questa, specializzata nella produzione di Marilyns Monroe,  si chiama New Art, ENITRAM , Artist Painter, 36 Boulevard des Moulins (non lontana dal Casinò), ed è direttamente gestita dalla graziosa e simpatica artista che genera le Marilyns… merita una visita! )www.enitram.fr  www.newartmontecarlo.com

…a proposito di Marilyn… questa giovanissima Norma Jeane Baker è riapparsa dalla topologia iperbolica di un universo matematico che rimbalza come un’ipersfera nello spaziotempo aperto del multiuniverso per fare a tutto il mondo gli auguri per il prossimo anno 2010, che sia un anno di LIBERTA’, DEMOCRAZIA, ECONOMIA, BENESSERE, FELICITA’, AMORE, EMOZIONE, BELLEZZA, FASCINO, EVOLUZIONE… quello dipende da noi tutti, se realmente lo vogliamo e se mai l’umanità si metterà finalmente d’accordo sul fatto che quelli sono i veri scopi da raggiungere per costruire un mondo migliore, e tutto il resto, ad iniziare dalle ideologie e dai fanatismi, è meglio lasciarlo alle nostre spalle per sempre.  E che tutti i nostri sogni più belli si avverino. Questo dipende in parte da noi, e in parte dall’azione-reazione imprevedibile del caso, almeno per ora… HAPPY YEAR 2010!

…un passaggio nel Principato a Maggio 2010… Fashion? da opera d’arte vivente… t-shirt da metropoli concentrata DESIGUAL www.desigual.com , pantaloni da universal-free-climbing Mello’s www.mellos.com , e poi, quelle scarpe Nike www.nike.com di colore rosso sono tra le migliori che abbia mai calzato: morbide, elastiche, snodate e allo stesso tempo capaci di manterere il piede nella giusta postura, completamente aerate con prese d’aria sotto la suola, mantengono freschi i piedi anche se si cammina per ore, sono rifrangenti nell’oscurità e prive di lacci, non scivolano quando la strada è bagnata (come usano fare invece scarpe anche di gran marca che costano centinaia di euro…), riesco a portarle per tutto il giorno senza che mi facciano male ai piedi… e i miei piedi sono delicatissimi e ultrasensibili… in caso di necessità, riesco a correre senza problemi anche per 30 minuti, e più, nonostante la mia età veneranda…) A volte dimentichiamo come le scarpe siano la nostra interfaccia di contatto con la terra, e come il camminare sia il nostro atto più naturale…  come anche, nell’era della postmodernità, andare in automobile, rossa anche lei?… L’automobile è non solo un inseparabile oggetto quotidiano che diventa parte anche psicologica di noi stessi e della famiglia, ma è anche un’espressione della nostra personalità, che spesso trasporta nel mondo un messaggio tecnologico rivoluzionario, evolutivo, nuovo…

Novità per il Mondo con il 2010? …ecco secondo me, la migliore che ho trovato finora, e per caso, percorrendo a Montecarlo, il giorno 20 Maggio 2010 ,il Boulevard des Moulins, dove, al nr. 4, sono stato attirato da questo stemma assai elettro-magnetico… TESLA ROADSTER STORE…

…Monaco è una vetrina mondiale per ogni genere di automobile soprattutto lussuosa e sportiva, dove si vedono anche modelli esclusivi che non esistono in alcuna altra parte del mondo… ma questa Roadster è SPECIALE e DIVERSA DA TUTTE LE ALTRE (unica, come piace a me!) in quanto… è ELETTRICA…: alimentata da batterie agli ioni di litio ad alta capacità, con circa 340 Km. di autonomia, è anche capace di passare da 0 a 100 Kmh in soli 3,9 secondi, e di raggiungere i 209 Kmh di velocità massima!!! che cosa dire? sono sbalordito… ecco il FUTURO TECNOLOGICO & ECOLOGICO già pronto a scendere su strada ed a far sembrare già vecchie anche le ultimissime novità con i motori benzina e disesel delle altre case automobilistiche… LA NATURA RINGRAZIA… e poi, immaginate già solo il fatto di eliminare il rumore di fondo del traffico dalle nostre sovraffollate città? e l’aria che diventa più pura e respirabile???  TESLA CARS, oltre che a Montecarlo, ha due altri Store a Londra e a Monaco di Baviera… WHAT ELSE? THE FUTURE IS NOW! www.teslamotors.com/teslastore/Monaco 

…quel giorno camminavo per Montecarlo in compagnia di una delle mie Marilyn Monroe, quella nr. 5261BIS, l’ultima prodotta nel 2009 in veste di poster refashionato & superevoluto, e mi sarebbe piaciuto collocarla in una delle tante vip-locations del Principato… già, ma quale scegliere? ne esistono in così grande numero, qui… così è stata la stessa Marilyn a scegliere, suggerendomi per via quantum-physics-butterfly-effect dall’universo parallelo di eternità permanente dove vive lei, proprio la sede di questo TESTA STORE di avanguardia… THANKYOU, WITH LOVE, Marilyn Monroe… (la vedrei benissimo, biondissima e con la sua tipica bellezza ed  eleganza naturale alla guida di una di queste Roadster Sport, magari colore Twilight Blue, con interno Cream…! … e poi, ricordo sempre che tanti anni fa ho fatto anch’io il venditore di automobili in Italia, un lavoro che mi è sempre piaciuto moltissimo…)

…adesso, al galoppo! una scultura per una gara di Polo, sport che molti Vip amano… e a me ricorda, a prima vista,  una specie di golf a cavallo, anche se assai più combattivo…

…Baci & Abbracci molto profondi e marini da RADIO MOMTECARLO…(e scritti in italiano!)

…PRETTY ME? , OH YES!!!

…e una luxury location dove magari sedersi un momento per osservare da una vetrina privilegiata la gente che guarda questa vetrina…

…è un gioco di specchi, di cristallli, e anche di diamanti, vero, Princess?  Perfect!

…un’occhiata da BULGARI…

…e da DIOR…

e da Chanel…

…FASHION A gò-gò… questo è proprio il posto giusto…

…nel frattempo, che cosa fa la Princess?  …un poco di gossip?  ready:  per il trucco se ne va in Brasile da un make-up artist di sua fiducia… e poi ritorna a Montecarlo…  …dove si occupa di eventi mondani, certo, ma anche di impegni caritatevoli… il suo è un mondo di amore…

…quindi sceglie il singlet adatto tra i tantissimi del suo corredo…  (sono proprio quelli ormai mitici che ho prodotto personalmente in unico esemplare, exclusive in the world…)… e poi…, ehi, ma quanti ne ha?  …perchè ama così tanto fare collezione… I Do Collection! 

 e adesso? pausa caffè! …& now? coffee break!!! supersport, ultracool, and verysmart!

…questa volta ha scelto il D&G con la Grace Kelly con le rose che ho disegnato in aggiunta direttamente sulla maglietta, … e con le rose vere in mano… non ho parole!

 

…ancora Grace? bella questa: chi l’avrà generata?  (non io, questa volta!)

 

…allora un walking sulla passeggiata della Princess Grace?  a tempo di musica… ma che cosa è il tempo? e che cosa è la musica? e che cosa non sono?  (stop mormorìo mentale! happy hour…)

…si comincia a vedere il porto, da quassù…

…e un Adamo ed Eva di Botero, anche… (eppure non l’ho mai capito, così come altre cose, situazioni e persone… del resto, anche l’armonìa delle forme è assai relativa e relativistica… infatti, anche il nostro universo, cosa è, infine? un big-bang… e non è certo magro, anzi… la sua estensione fisica è incommensurabile, anche se nasce da un punto… (e quella chimica?) oh!

…What is Life? …ancora una volta… un cammino, una corsa, un volo, una danza… magari evolutivamente tentata sul bordo dell’abisso della fisica del nulla…  

…nel cuore dell’estate, frutto maturo e cornucopia della natura… (come mi piacciono i fichi d’India, che oggi si sono anche adattati ai freddi inverni padani…)  

…magari con una spettacolare fioritura di Chorisia speciosa (credevo fosse l’insignis, ma quella ha i fiori color crema)… l’ho vista in fiore dal vero per la  prima volta proprio qui… è una bombacacea, altrimenti detta "albero bottiglia" che ho seminato più volte in Nord Italia, in passato, e l’ho allevata in vaso fino ad 1,5 metri di altezza, con tronco ingrossato alla base, molto più spinosa delle piante di rosa… come a Monaco non l’avevo mai immaginata, enorme, con una ramificazione estesissima, e con una fioritura così copiosa che i fiori caduti avevano letteralmente coperto tutto il terreno circostante l’albero… eh sì, le cose viste dal vero sono tutta un’altra cosa rispetto a quello che si vede in foto o si legge sui libri…

  Un Video spettacolare con la Princess? Qui! 

…e un nuovo singlet exclusive tutto per lei? è del marzo 2010. Avrete già osservato, qui da qualche parte, il poster con il ritratto di Audrey Hepburn refashionata opportunamente nell’ipotesi di un improbabile incontro con Albert Einstein. Improbabile su questa Terra, oggi, ma non impossibile al di là dello spaziotempo che stiamo qui sperimentando, in un diversissimo universo del multiuniverso. Infatti mi sto chiedendo da tempo: dove vanno a finire i ricordi di tutti gli eventi che accadono nell’infinito?  bella domanda questa, no?  Così come noi abbiamo memoria degli eventi della nostra vita, l’universo non potrebbe da qualche parte possedere una specie di banca dati di tutto ciò che è accaduto da quando è nato con il big bang, big bounce, o chissà che cosa altro? Non solo: cosa vieterebbe di ricombinare quei ricordi quantistici in nuove configurazioni che poi apparirebbero dall’orizzonte degli eventi di nuovi universi neonati in forma di realtà tangibile, intellegibile e anche volontariamente modificabile? Ma che idee mi vengono in mente, questa sera? Audrey Hepburn e Albert Einstein si incontrano da Tiffany’s, si innamorano e danno origine ad una nuova stirpe dove bellezza, fascino e intelligenza si mescolano insieme in maniera nuova, imprevedibile, assoluta, almeno per quanto concerne le possibilità attuali della specie politipica Homo sapiens… (già, ricordate sempre che, anche con i migliori incroci genetici, il risultato finale non è mai assicurato, e può anche trasformarsi nel contrario di quello che speriamo, almeno finchè la scienza non sarà in grado di dirigere in modo ottimale il processo naturale che è sempre casuale, oltre che causale). Stop Here, che già basta & avanza. Il poster è stato adesso superevoluto su questo deep blue singlet EMPORIO ARMANI. Mi ricorda a prima vista il mare davanti a Montecarlo di notte, in estate: l’ho più volte visto di questo profondo blu, ho ascoltayo le voci delle sue onde, ho visto la profondità dell’abisso sul quale la mia mente sempre in gioco libero stava facendo surf sulla funzione d’onda universale, ho parlato con le palme e i gelsomini, ed ho anche visto e sentito molto, molto altro che la natura in persona mi ha comunicato senza usare nè parole nè concetti, e nemmeno l’intelletto: era qualcosa d’altro. Tempo fa, sono anche stato addestrato a mantenere i segreti tali, e a non rivelarli mai, come invece usa fare il 99% delle persone normali, che amano rivelarli, in genere ad amici fidati, i quali li rivelano a loro volta ad altri amici fidati,  proprio in quanto sono classificati come segreti che poi tutti conoscono. Cambiamo realtà, e torniamo al Fashion che Governa il Mondo. Ciao, happy spring 2010 www.armani.com  http://monte-carlo.ning.com   

…WONDERFUL DAY, PRINCESS…

 

 

 

…WORK IN PROGRESS… continua…

 

 

 

TAGS

Life is a Port of Beauty & Fashion at the unknown endless universal sea

 

…nel frattempo, che ore sono, già? mezzogiorno e dieci! …il tempo vola, qui, e le distrazioni sono continue… bisognerebbe avere la vista moltiplicata x 10, tante sono le cose da vedere… e le giornate della durata di 100 ore almeno… cosa può venirmi in mente di meglio, quando guardo un orologio,  se non la solita vecchia storia del cogliere e vivere l’attimo, mentre tutto fugge via?  No, voglio che tutto resti qui, come è adesso, hic et nunc… con la vita da rivivere eternamente…  

…vero, Princess? 

…e allora, via a fare una visita al Porto di Monaco, seguendo sempre lo storico percorso della Principessa Grace Kelly… (e Lady Diana? ecco subito qui di seguito una che le somiglia sotto moltissimi punti di vista…)

…vero, Princess Ellen? …già cambiata e pronta per l’occasione del momento! …ancora una volta, non ho parole… (bisognerebbe clonarla!)   ecco pronto anche il suo nuovo sito:  www.ellendefantine.com  e, poi, nuovo, 2010!:  www.fashionable-famous-princess.ning.com

…la incontriamo proprio dappertutto, oggi, e il suo look è sempre diverso… ma quante volte al giorno (anzi, all’ora!) si cambierà???? Credo che sia immersa in profondi pensieri poetici, adesso… e la sua presenza rende ancora più bello e interessante il paesaggio, e anche il mondo, dire, che diventa una sola cosa con lei, e lei con il mondo… con quella t-shirt, poi…

…quindi, prima di cambiare rotta verso il porto, un’occhiata e una visita a questo nuovo Lounge Bar, dietro il Casinò in direzione del mare, il quale si presenta assai interessante e attraente…

…e poi, come arrivare al Porto? con una Ferrari, magari bionda, che è già molto diversa dalle solite rosse alle quali siamo abituati…(ci sono anche le Ferrari more!) oppure a piedi, con calma, facendo due chiacchiere magari sul binario relativistico dello spaziotempo che ci trasporta tutti chissà dove, mentre camminiamo sulla dorsale ignota dell’infinito?

…o in Lamborghini?  www.lamborghini.com  questa qui, tra l’altro,  ha anche una targa con un numero facilissimo da ricordare… andrebbe proprio bene x me che dimentico sempre il numero di targa della mia… (che non è comunque una Lamborghini)…

…estate assoluta, sole caldo, cielo e mare dello stesso azzurro che Princess Ellen condensa in sè adesso… una bella immagine di "What is Life?"… bisognerebbe farla vedere ad Erwin Schrodinger!

…anche così! questa foto è di aprile 2010… e la tshirt che la Princess indossa è derivata dalla "Kissable Doll Monna Lisa" che abbiamo visto in precedenza in forma di posters evoluti dalle 3-4 MonneLise.mannequin… quelle che non esistono in questo spaziotempo, ma in universi paralleli… lei invece esiste eccome nella realtà reale dei nostri giorni, e non poteva essere testimonial migliore per una nuova Monna Lisa dei nostri tempi, che sa trasmettere fascino, eleganza, dolcezza, intelligenza, carattere… e, inoltre, sa capire tutte le cose al volo… garantito! what else? …bisognerebbe proprio clonarla in molte copie, e distrubuirle ovunque nel mondo…

…a proposito di FERRARI, ecco un poster 50×75 cm., già targato 2010, che condensa un poco di storia della brand di Maranello, collegata con la storia dello sviluppo tecnologico avvenuto in Italia specialmente ad iniziare dagli anni ’60, dai quali arriva direttamente fin qui la copertina di Epoca, quando la rivista costava 100 lire italiane. C’è Enzo Ferrari, Tazio Nuvolari, un mondo che cerca la velocità quasi condensando il sogno dei futuristi delle generazioni precedenti. C’è uno dei primi satelliti per telecomunicazioni, quelle che avrebbero in seguito rivoluzionato il mondo, e ci sono i tempi di oggi, con l’Europa unita, le Ferrari di allora e quelle di oggi. Special guests: Alberto di Monaco, e anche Princess Ellen, living Montecarlo, con il suo famoso circuito cittadino da Gran Premio. C’è molto altro da scoprire in questo collage.  Fashion? D&G www.dolcegabbana.it  Radio? Radio Italia www.radioitalia.it  …però, che bello quell’Omega Constellation, dalla linea semplice e sofisticata allo stesso tempo…  non per nulla l’Omega fu la brand scelta per la prima spedizione dell’uomo sulla Luna nel 1969, dove il tempo fu segnato dal mitico Moonwatch…   www.ferrari.it

…c’è anche la t-shirt, naturalmente… superevoluta su un singlet FERRARI/Puma Fashion… FERRARI SINCE 1947… to 2010, …and FOREVER… la vedremo presto al prossimo GP di Monaco, magari in visita ai box Ferrari…  

…eccoci al porto, tra un pensiero e un altro, e un sogno e l’altro…

…ultima moda? …quella di riempire questi immensi yachts di orchidee fiorite… in modo che sembrino ancora più invitanti ed accoglienti… quasi come sentirsi a casa… floating sulla funzione d’onda universale, of course! …e su un palazzo full-comforts galleggiante… 

…questo è un altro esempio di quanto ho fatto notare sopra… (made in Italy, & Co.!)

…e made in U.S.A….

…e questo angolo-barca così tranquillo e rilassante, non è adatto solo per piacevoli chiacchierate, ma anche per meditare sull’essere e non essere di tutte le cose  …meglio ESSERE, intanto… e, già che ci siamo, anche DIVENIRE…e VIVERE FELICEMENTE, A LUNGO… 

 

 

…ancora due passi?  ecco Princess Ellen con una canotta D&G www.dolcegabbana.it che porta impressa la mia "Galileus Marilyn Butterfly Effect" dell’estate 2009 … un giusto effetto farfalla quantistico… e anche senza trucco… così come mamma natura l’ha fatta… spesso è una mamma generosa la natura, vero? e abbonda anche in intelligenza dinamica (che è molto meglio dell’intelligenza di tipo statico) e very much charmed fashionquark, oh, yes!   …vogliamo vedere come Princess Ellen porta con il massimo di class & elegance questi singlets? ecco il film!:

 

…e, già che ci siamo, ancora un altro film con la Princess?  eccolo qui!

…vero che con questo look ricorda la Princess Diana of Wales?  …e tutto il fashion della vita, che è anch’essa un porto, in una sconosciuta location dell’universo elegante che fugge lontano e ritorna, e cambia, ed evolve in uno spaziotempo che è in realtà senza tempo…  e tutti noi che facciamo surf sulla funzione d’onda universale, e c’incontriamo casualmente, per poi ripartire verso nuove dimensioni, altri universi, forse… yes, Life is a Beach, Quarks-Flavor Peach…

…ancora un primo piano? al volo! veramente OK!

…e così??? …  http://monte-carlo.ning.com 

 

 

WORK IN PROGRESS…continua…

TAGS

Leonardo da Vinci Monna Lisa 2009-2010 Mannequin for ushnetwork tv

oggi stavo pensando a qualcosa che fosse veramente ESCLUSIVO, non solo da non avere prezzo, ma anche creato in modo che, nel caso l’avesse, non potesse essere comperato, nemmeno volendolo, nella realtà tangibile delle cose del mondo. Ho sempre notato che in genere, per la grande maggioranza degli uomini (e delle donne) tanto più qualcosa è irraggiungibile, più è desiderata (io la penso invece assai diversamente) …tuttavia, trovato il target…: facciamo un nuovo esperimento di fashion-art? dài, e utilizzando un ritratto-mito della Storia dell’Arte: la Gioconda di Leonardo da Vinci, che farà, questa volta, la Mannequin in esclusiva solo x me…   La Monna Lisa è stata fatta e rifatta in tutti i modi possibili e immaginabili e riproposta in sempre nuove versioni. In questo modo, come la ripresento io qui, nei panni di una eterna modella storica senza età da vestire e svestire, un poco come se fosse una Barbie, per una volta, tutta italiana, per quanto mi risulta, non è ancora stato fatto da alcuno.   così, i poster che vedrete in seguito, sono stati costruiti mediante installazione e disinstallazione di collage non incollato casuale e opportunamente studiato… e che mi ha richiesto una lunga ricerca… Dunque, queste Gioconde, tutte dimensione 60×100 cm.,  hanno avuto, sì, esistenza reale, ma solo per il brevissimo minuto giusto in tempo per essere fotografate, quindi i relativi posters NON esistono, mentre di essi esistono solo le foto che seguono… Mi ricordano, in biologia, le effimere, che passano nello stadio di farfalla dopo mesi di stato larvale e vivono meno di un giorno, eppure la loro specie dura e resiste al tempo da milioni di anni. Ecco, dicevo: OGGETTI ESCLUSIVI, che non potrebbero MAI essere nè venduti nè comperati semplicemente in quanto non esistono più. Vantaggi? non da poco: non possono essere smarriti, bruciati in un incendio casuale o doloso, sepolti da un terremoto, alluvionati da uno tsunami, colpiti da una meteora o divorati da microscopici funghi e batteri che lentamente divorano e digeriscono interi musei e biblioteche, nè si possono rubare, o diventare bottino di guerra, nè sfregiare o distruggere in alcun modo! Tuttavia molto si può ancora fare e rifare con le loro immagini… almeno tanto quanto si può liberamente interagire con loro… ecco come la realtà reale può diventare assolutamente vituale… gioco evolutivo anche questo… evolverà ulteriormente? vedremo…

…novità? yeah, Io Sono il Figlio Segreto di Monna Lisa… da purissimo gossip, questo poster… ma sarà un maschio, una femmina, o un nuovo essere ibrido? …mi vengono i brividi… (ma quel sorriso strano che sostituisce il sorriso misterioso della Gioconda, di chi sarà? …aguzzate la vista… è di una nostrana bravissima attrice… avete indovinato? ) 

…Electra Glide Monna Lisa… ripescata dal boom economico degli anni ’50/60, quando l’Italia cominciò a motorizzarsi con gli scooters Vespa… in attesa, in seguito, di possedere ciascuno la propria brava, bella e buona Harley Davidson… ehi, ma a chi appartiene il nuovo volto di questa Monna Lisa 2009? …è di Monica Bellucci, nientemeno! ciao Monica! …stampata nell’eternità dell’arte contemporanea con profondissime radici in quella del passato… è quasi un’ontogenesi che ricapitola la filogenesi dell’arte umana, questa… e c’è molto di più da vedere e capire, per chi sa vedere e capire…  (che collegamento imprevedibile e imprevisto ci sarà mai tra il Codice da Vinci, Salvador Dalì e il Principato di Monaco???) e le coup de coeur de la presse, che fa??? Perchè non impara, una volta x tutte, e questo vale x giornali e tv di tutto il mondo, a dare le notizie in maniera reale, oggettiva, obiettiva, e non ideologica, e, anzitutto, a PENSARE LIBERA-MENTE CON LA PROPRIA TESTA? (compito molto difficile, questo!)  …ma dove sta andando Audrey Hepburn, felice più che mai,  su quella Vespa?  www.vespa.com   P.S.: I LOVE YOUUUU!!! 

…quindi, poichè siamo in settembre, e ricorre l’anniversario triste dell’attentato alle Twin Towers, trasformiamo il ricordo di quell’evento che ha cambiato il mondo allora, oggi, in un nuovo momento di gioia e di speranza, ma rimboccandoci tutti quanti le maniche e tenendo alta la vigilanza: la civiltà democratica, liberale e tollerante dell’Occidente NON sarà mai sconfitta dalle forze mondiali ad essa contrarie, le quali, anzi, nel corso del futuro si uniformeranno agli usi e costumi e allo stile di vita del MONDO LIBERO, e la civiltà umana superevolverà in direzione cosmica… L’unica altra alternativa possibile, come ho ricordato anche nei blogs precedenti, è il ritorno alle caverne… intanto cosa sta facendo il mondo della scienza? Adamo ed Eva? e Hillary Clinton, riuscirà anche lei a cambiare un pochino il mondo in meglio? …credo di sì, un passo diplomatico alla volta… e gli alieni? anche loro evolvono… uno infatti possiede ora le labbra carnose di Naomi Campbell, e l’altro di un’altra modella fascinosa, così come gli occhi… vero questi che sono più belli? ma la bellezza, come si sa, è un concetto assai relativo: noi potremmo trovare non belli e attraenti gli alieni, e lo stesso potrebbero pensare loro di noi… e se, invece, per uno strano scherzo del destino, o per una cieca forza cosmica evolutiva che si autoassembla all’improvviso direttamente dalla fisica del nulla, ci piacessimo a prima vista ???

…questa, poi! KISSABLE DOLL MONNA LISA… e credo bene… con quelle labbra… double face? La spiaggia è affollata, yes, Life is a Beach… e noi viaggiatori dello spaziotempo ci troviamo per un momento insieme, per poi scomparire nuovamente nell’eternità. Ma adesso siamo qui ed ora, ed è quello che conta. Per baciarci a volontà? anche… ma anche per stare da soli, soprattutto in un mondo iperaffollato e caotico dove troppe persone non riescono a sopravvivere senza compagnia. Bisogno di affetto e compagnia, ecco il problema di molti. La solitudine è vista come nemica mentre dovremmo imparare a farla diventare la nostra migliore amica. Non solo. Nel pianeta della comunicazione eterodiretta culturalmente da grandi network di pensiero ideologizzato, ognuno emanazione della propria bandiera, è fondamentale, se si vuole restare LIBERI, imparare a fare parte per se stessi, e ragionare in ogni caso con la propria testa, ascoltando tutte le campane, ma imparando a scgliere, a decidere per conto proprio, a non farsi schiavi ideologici degli altri, e ad essere sempre pronti alla revisione delle idee, e ad essere elastici, e aperti al nuovo.  L’aveva già detto Dante Alighieri, ed i suoi tempi da lotta permanente tra Guelfi e Ghibellini sono ancora presenti adesso, in nuove forme e strutture, in diversi usi e costumi, che sono quelli di sempre, infine. Fermiamoci qui, e svaghiamoci, godiamoci il weekend, finchè possiamo… Questa very special Monna Lisa non ha solo enormi labbra, grandi occhi e bellissimi gioielli: possiede anche A BEAUTIFUL MIND, lo porta scritto direttamente sulla fronte. Ciao Naomi, e, finalmente, ho scoperto come si chiama la mia fascinosa modella preferita di INTIMISSIMI: Irina Shaykhlislamova… il cognome è x me impronunciabile, ma lei è SuperKissable-issima, eccome! who’s better? 

…ho l’impressione che sarà presto nominata nuova Monnalisa 2010… (se immagino una mia teorica fidanzata ideale, la visualizzo proprio come lei, qui ed ora!) …chi se la sente, tra le giovani aspiranti, a livello globale, di sfidarla al titolo?

…a propisito di INTIMISSIMI fashion… chi ricorda quel collage di inizio 2009: "If Albert Einstein Loves Paris Hilton"?  eccolo trasformato in un fantastico singlet, gorgeous, cool & smart… bellezza e intelligenza, cultura e fascino all together now… what else? come direbbe George Clooney…

…mentre quest’altra è la Betty Boop Monna Lisa… anch’essa exclusive e unica nel suo genere… sempre singlet for Princesses… oh, yeah! poi la esploriamo meglio come segue… 

…ecco l’originale: BETTY BOOP MONNA LISA! …non ho parole… Betty Boop così non l’avevo mai vista prima d’ora.. e con un gigantesco sombrero… del resto, quando il sole picchia forte, qui in Costa Azzurra, per tantissimi mesi all’anno, bisogna attrezzarsi come si deve… se osservate attentamente questo poster appare una domanda, o un’affermazione: il corpo perfetto. Chi lo possiede in natura? C’è qualche esempio… animale o vegetale?  l’evoluzione naturale seleziona organismi sempre più perfezionati e, ognuno a suo modo, "belli e forti"; ma chi lo è poi, alla fine, veramente? Nessuno, in definitiva, in quanto anche il più relativamente bello, forte, intelligente organismo costruito dalla natura è sempre un sistema usa, riproduci e getta. Il sistema di rappresentazione della natura è sempre transitorio, tutto viene prima o poi spazzato via e sostituito da nuovi sistemi evolutivi in progress… e le specie, così come gli individui,  "vincenti", sono spesso quelli che meno ci aspettiamo… compresi quelli che a prima vista sembravano perdenti… un poco come dire che tutti gli uomini, prima di diventare ricchi erano poveri… e anche tutti i re, i capi di governo e chi per essi, prima di diventare tali, erano uomini qualsiasi… magari con molta determinazione in più, e anche molta fortuna storica… e senza dimenticare che anche i grandi rivoluzionari che li hanno deposti nel corso della storia umana con la forza, hanno semplicemente preso il loro posto diventanto re a loro volta, spesso anche meno illuminati e anche più terribili dei re che avevano detronizzato… e anche più dittatoriali ma bravi a darla da bere al popolo con l’ausilio di intellettuali interessati a loro volta a posizioni di potere… L’unica idea che salvo dal tutto e dalla parte, alla fine è il BUON SENSO… e l’ADATTO ATTEGGIAMENTO MENTALE ELASTICO NEI CONFRONTI DELLA VITA… tutti e nessuno lo possediamo, e usarlo in maniera accorta fa di ogni uomo un Re, un ricco e una persona intelligente… 

…e ci sono anche delle nuove tshirts, superevolute su fashion-objects brand CK Calvin Klein… questa è con il Galileo che fa colazione da Tiffany con successivo Happy Hour…

…come si portano queste Tshirts, con il massimo di classe & eleganza?  Così! Thanks Princess!

…e adesso? un bel Primo Piano, Princess?  ready… very OK!  originali anche gli orecchini,

…quindi "Io sono il figlio/a segreto/a di Monna Lisa", ehi, sarò mica io? …se fosse vero, dovrei avere circa 500 anni… vero che li porto bene? 

…e l’Electra Glide Monna Lisa… al Drive in? (a proposito: ricordate qel programma TV Canale 5? un altro che ha contribuito non poco a cambiare e svegliare l’Italia che si stava incamminando, ideologicamente acciecata,  per una strada molto pericolosa, in quei tempi… e il fatto piùincredibile dell’intera questione è che quelli che sarebbero stati gli artefici della nostra caduta sotto il giogo di una tremenda dittatura illiberale stanno ancora oggi, ben visibili e lautamente retribuiti a pontificare in alte sedi istituzionali e in ben protetti settori dell’editoria e anche dell’industria e della finanza… OK e poi dicono dell’Italia… ma che fine avrebbero invece  fatto, dopo la caduta degli dèi ideologici,  in altre Nazioni???)

 NOTE! ADVICE TO THE SAILORS! IMPORTANT WORLDWIDE AUCTION OF RARE OBJECTS FOR COLLECTORS ON LINE HERE AND NOW!  ATTENZIONE! IMPORTANTE ASTA MONDIALE ONLINE PER COLLEZIONISTI DI OGGETTI RARI ONLINE, QUI!!! E SUBITO!  

Ricordate il "Gronchi Rosa"? è un raro francobollo emesso il 03.04.1961 dall’Italia in occasione del volo in Sudamerica del Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi. Valore 205 lire dell’epoca e colore rosa. Il francobollo indica in modo erroneo il disegno dei confini del Perù dell’epoca. Quindi la sua distribuzione fu subito sospesa, ma nel frattempo ne furono venduti circa 70.000 esemplari, che furono egualmente ricercati per essere revisionati. Alcuni sfuggirono la ricerca, e sono stati trovati dai collezionisti. Attualmente un Gronchi rosa vale circa 1.000 Euro.   (The "Gronchi Rosa" was a rare issued postage stamp for the voyage of the Italian Republic President Giovanni Gronchi from Italy to Peru South America, april, 03, 1961. But the borders of Peru were stamped wrong and the postage stamp was retired from circulation immediately. But about 70.000 specimen were just in the hands of the collectors. Today a "Pink Gronchi" is quoted about 1.000 Euros.)

…alcune volte anche i migliori piloti di Formula 1 vanno fuori pista… e la perfezione non esiste; è semplicemente una tendenza, e tanto basta… qui siamo ai primi giorni di Ottobre 2009, e questi sono due special fashion objects superevoluti su singlets targati ALCOTT FASHION UNTOUCHABLE STYLE, wow! (Glamour, Chic & Casual) www.alcott.eu  Sono la Milan Fashion Week Monna Lisa & la Kissable Doll Monna Lisa, entrambe del 2009. Per caso o coincidenza, sono state stampate anche loro su due singlets di colore rosa/fuchsia, ma, per un casuale errore di stampa della Photo-Factory che perfettamente riproduce le foto dei miei posters sulle t-shirts, sono apparse al contrario, come se fossero riflesse su uno specchio.  Mi hanno ricordato il  famoso "Ritratto allo Specchio" del Parmigianino, e non solo… in uno dei poster che non esistono nella realtà, appare un richiamo alla relatività generale, ed ho subito immaginato ad un suo universale intervento da dietro le quinte quantistiche.  COME SI COMPORTEREBBE LA RELATIVITA’ GENERALE DEL NOSTRO UNIVERSO DI FRONTE ALLO SPECCHIO COSMICO DI UN UNIVERSO PARALLELO E SCONOSCIUTO? SAREBBE ANCORA LEI? e si tratta anche di una faccenda di Supersimmetria cosmica "a specchio" …fermiamoci qui. Questi DUE UNICI SPECIMEN di ALCOTT ROSA SINGLETS si sono autoformati ed autoproposti dalla fisica del nulla proprio come i Francobolli Gronchi Rosa, ma con una differenza fondamentale: i Gronchi rosa erano migliaia, mentre quesi SONO SOLO DUE, e sono nati come SINGLET FOR PRINCESSES… dunque li metto all’asta, con il prezzo base equivalente al valore attuale del Gronchi Rosa: 1.000 Euro, ma moltiplicati, x forza di cose, X 70.000… fate voi i conti. Qualunque offerta sarà comunque direttamente fatta dal proponente PER SCOPI BENEFICI direttamente all’Ente caritatevole di propria scelta, quindi, riceverà da me il rarissimo Fashion-Object!     Sometimes also the best Formula 1 drivers go off road LOL! and the perfection does not exist, it’s simply an unreachable permanent evolutive tendency. These are 2 singlets superevolved on ALCOTT FASHION UNTOUCHABLE STYLE. www.alcott.eu By strange coincidence, also they are pink/fuchsia colour, like the "Pink Gronchi" postage stamp. They are also stamped wrong, on the contrary… by a rare casual error of the Photo-Factory usually stamping perfectly the imagines of my posters on the t-shirts. Then, ever by case, I have seen them like the famous Parmigianino’s "Autoportrait in front the mirror"… and not only: in one of these posters there’s a reference to the general ralativity. So in my mind is born the idea that this was a kind of joke of the general relativity of our universe in front to another unknown universe like a cosmic mirror… a not casual signal… and there is also a question of Cosmic Mirror Supersymmetry… stop here!  I put to INTERNATIONAL AUCTION these 2 singlets to the same base price of a "Pink Gronchi": 1.000 euros. But multiplied for 70.000, because the "Pink Gronchi" reached that number, while these singlets are only two. If somebody is interested, please, DO AN IMPORTANT OFFER TO A CHARITY ASSOCIATION OF HIS/HER CHOICE, then let me know, and He/She’ll receive these only one RARE SPECIMEN FOR COLLECTORS IN THE WORLD, STARTED & MADE EXCLUSIVE FOR PRINCESSES…     …end of the advice…  

  Nel frattempo, sono apparse due nuove tshirts, targate fashion GURU www.guru.it , le quali sono state stampate, con le stesse foto dei miei due posters di cui sopra, a loro volta al contrario rispetto alle altre due, quindi nel giusto verso secondo la nostra usuale visione del mondo in questo universo. Attenzione: è quasi come fare una lezione di relatività generale, a questo punto, e tornando ai concetti di supersimmetria a specchio universale & Co.  Quale sarebbe l’esatto verso e senso delle due opposte immagini se vivessimo in due universi uno che si specchia nelle forze fondamentali dell’altro, a seconda che vivessimo nell’una o nell’altra specie di infinito? Da ognuno dei due vedremmo al contrario l’immagine dell’altro e, da un punto di vista assoluto, le immagini sarebbero entrambe esatte.  Ciao Princess, Happy Day…    NOTES: on these 2 new Fashion GURU www.guru.it tshirts the 2 imagines are stamped right. But they made to me an important thought: if we are living in a multiuniverse with one cosmos in front to another as a mirror, then we look as opposite and contrary the mirror-imagine of the other cosmos, while we see right the imagine of the cosmos where we live. But, from an absolute point ov view, both the imagines are right…  this is a little but big lesson of Relativity LOL Happy day Princess…

…oh, bella giornata & happy day, sì, nel centro del mondo… FELICI SI NASCE…

…dimenticavo, c’è anche la T-Shirt Grace Kelly Monna Lisa, sviluppata su un fashion singlet H&M bianco, www.hm.com  (lo metto in mostra così come uscito dalla macchina stampatrice, che porta il capo a circa 200° – dunque deve essere in puro cotone 100%… ed è da stirare… ma l’importante è il messaggio che trasporta, of course!)

…ma da dove vengono tutti questi artworks? …da varie locations dove ri-creo una specie di ufficio mobile come questo, per esempio… da questo sono stati generati oltre 5.000 universal-sheets, sempre con lo sguardo fisso alla realtà locale, a quella globale e anche universale!

…e questo soggetto qui sono io, in tenuta estiva, giusto Agosto 2009… e più fa caldo, più mi sento bene…, anzi, benissimo…(Los Angeles???)

…con una special memory alla Madonna madrina dell’USHNETWORK 21 Faces for the Next Millennium Artshow Istituto Marangoni Design Fashion School Milan Paris London, www.istitutomarangoni.com a Milano durante il Fashion Week 2006… ma che, collegata al mondo dell’arte, supera ogni confine spaziotemporale e tende ad una durata pressochè infinita… (è anche su un fashion-fotoblog in progress su  http://ushnetworkmarangonishow.style.it )qui sviluppata su un black singlet Roberto Cavalli, che ho fatto stampare in esclusva per me!

…e adesso, a proposito di Monne Lise, una sorpresa! …poteva mancare anche questa volta la protagonista delle protagoniste?  Ecco Paris Hilton Atomic Monna Lisa, ottobre 2009, poster 100×70 cm. Aspetto molto serio e solenne, da professore dei tempi che furono. Una lezione di chimica fatta dalla simpatica Paris?  Perchè no… sono convinto che lei attirerebbe l’attenzione soprattutto dei ragazzi che si innamorerebbero a prima vista di una materia in genere considerata ostica e difficile, ma che è dappertutto, qui e nell’universo, proprio come lei… (non spiego null’altro del poster, in quanto mi servirebbe un nuovo blog apposito… ciaooo)   …ma l’universo è anche un ologramma infinito che si trasforma senza sosta, anche in tutto quello che possiamo immaginare e molto altro di più?  altro che chimica!

…esiste anche un singlet molto giocoso riguardo alla materia di cui trattasi… very exclusive, only one masterpiece in the world… che, per uno strano intreccio del destino, in giugno del 2010 è andato a finire a Milano… all’Artshow HUMAN GAMES, Milano, Vicenza, Capetown, collegato alla FIFA 2010 Football Championship South Africa… al MISAEL Artstyledesignfood di Milano, www.misael.eu , ben visibile anche sul fashionblog in progress dedicato:  http://misaelfashionart.style.it  e chi è la fortunata? una ragazza speciale, che ama Parigi!

…poi, volando nello spaziotempo, saltando di ramo in frasca e da un ammasso di galassie all’altro, dall’uno all’altro universo, e trasvolandolo oltre, mi sono tornate alla mente le immagini, in un certo senso attualissime, delle Infante di Corte magistralmente dipinte da Diego Velàzquez: questa è l’Infanta Margarita, realizzata verso la metà dell’anno 1600…

…che ricollego, nell’eterno presente del mondo del beauty, del fashion, della classe e dell’intelligenza con questa Princess Ellen Monna Lisa, terminata il giorno 30 ottobre 2009, serial number 5260B.  No words, what else?   WORLDWIDE!

…vogliamo vederla in una nuovissima versione???  siamo al 27 aprile 2010, e il nr. di serie è 5356 … fashion?  www.pieroguidi.com Urbino, the italian factory of the angels… in compagnia dei grandi miti del cinema, da Marilyn Monroe ad Audrey Hepburn, a James Dean, e al Principato di  Monaco, con il Principe Alberto II e la Princess Grace Kelly… & Co. … in Global Panavision! e infatti, questo poster è di Piero, e sta collocato in una very exclusive location, full-nature! 

…e poi, in una nuova versione che fa parte delle Quantum Physics Monna Lisa, maggio 2010, specimen black hair fashion, e come una delle nostre tipiche e caratteristiche Miss Italia… un mare lontano ritorna, dagli abissi del cosmo, a portare fin qui questa onda probabilistica di una realtà che appare come sogno reale… io penso al Mare Adriatico come era una volta, con le stelle marine che trovavi sulla spiaggia bianca di conchiglie al sole caldo e denso e all’altro Mare Mediterraneo che accarezza la Costa Azzurra… ai giardini meravigliosi, come quello di Hanbury a Latte di Ventimiglia e quello esotico di  Monaco, e a tutti gli altri che trasformano la costa rocciosa in un piccolo paradiso terrestre. In questo poster 70×100 cm., disassemblato subito dopo essere stato fotografato, appaiono anche George Clooney e una giovane Sofia Loren, oltre alle belle e simpatiche testimonials della LONGINES e MONT BLANC. Ho immaginato questa Monna Lisa come Miss Italia quasi a rappresentare il mondo, oggi globale, e dove ogni cittadino è a modo suo un re e un principe, nel pianeta liberale delle opportunità e della libertà che bisogna far durare quanto più a lungo possibile, eliminandone i difetti, perfezionandolo, e aumentando sempre più la platea mondiale del benessere e della felicità che oggi sono già alla portata di qualche miliardo di persone. La giovane teenager che sogna il proprio destino più bello immaginabile è allegoria della vita da forever young, che, nel nostro tempo evolutivo, in quella situazione resterà fino a quando non ci saremo più.  C’è anche il ciclista Fausto Coppi, il Colosseo, un bicchiere artistico veneziano di Murano, e anche un avatar, a proposito di cinema, e anche di evoluzione naturale, nonchè evoluzione artificiale, artistico-culturale, creata dall’Homo sapiens, e siamo appena all’inizio… Fashion? VAN CLEEF & ARPELS, CHAUMET PARIS  www.chaumet.com , Style Monna Lisa: PIERO GUIDI, of course,  www.pieroguidi.com  the Italian Factory of the Angels…

…di questa particolare Miss Italia Monna Lisa esiste anche un relativo very cool black singlet, superevoluto su un fashion-object PLAYLIFE  www.playlife.com , just: PLAY LIFE!!!  

…ora in visione esclusiva, dal giorno 26 Maggio 2010 anche questa very special Julia Roberts Monna Lisa, refashionata con i capelli neri, in un paesaggio popolato di moltissimi riferimenti alla sua storia perenne in evoluzione, dai tempi di Leonardo da Vinci a quelli della seconda guerra mondiale, dalla casa di Leonardo a Cloux al Louvre, sempre osannata, bramata, ricercata, contesa, rapita e rubata… tanto per dire le emozioni , le azioni e le reazioni che nella specie umana può determinare la visione di un’immagine opportunamente mitizzata & "promozionata"… C’è il riferimento ai molti misteri della Gioconda, compreso il segreto passaggio in incognito nella cabina 79 del transatlantico France in viaggio per l’America nel 1962, dove la vediamo poi sorridente tra Jacqueline Kennedy e il ministro Andrè Malraux. Facendo overjump nello spaziotempo, nel 1800 la Gioconda era appesa nella camera da letto di Napoleone alle Tuileires… e poi… quanto ricamo sul suo sorriso enigmatico…come vi sembra adesso stampato sulle labbra carnose di Julia? e gli occhi? senza sopracciglia nell’originale, riportati tra le ciglia della Roberts… e con una novità, un bello sguardo azzurro metallizzato… è il suo? no, sono gli occhi di Brad Pitt, tanto per restare nel mondo del cinema… un personaggio veramente transgenico, questa Monnalisa postmoderna… Riferimenti paesaggistici? molti al principato di Monaco, compreso l’orologio massiccio – orecchino di Zegg & Cerlati… e le mani? sono quattro, se le contiamo, e intrecciate come due + due Left – Right Universal Supersymmetry Parity Pair … code Vanity Fair? direi… sì, e qui stop! il pannello è 90×120 cm., forse il più esteso in dimensioni sul quale ho un poco giocato, ma senza impegno, naturalmente… e con molti altri significati "hidden": a voi scoprirli! (ma non è obbligatorio, e solo se ne avvertite realmente il bisogno…)  (però, supersymmetry oltre a L&R, cosa c’è ancora???)!

…dunque?  terminata 1l 14 maggio 2010:  LADY GAGA MONNA LISA… un bel trittico di bionde, non c’è che dire! una è Princess, un’altra Claudia Schiffer, e la modella GUESS. Dedicata alla musica, con la prima nota musicale della prima musica mai suonata, chissà da chi, nell’infinito… Poi Freddie Mercury & MTV. Alla Biennale di Venezia? …perchè no? oppure Hollywood Party, Fashion MONCLER… però, che particolare è diventato il vestito della Monna Lisa che…era forse Costanza d’Avalos? ..il mistero continua… della serie da Vinci Code 2010… & Co.!  E il telefono? indica che il mondo globalizzato è anche interamente connesso e in rete… e Radio? RADIO GAGA, oh!

…of course, nel caldo mese di giugno 2010 è nata anche la relativa T-Shirt… ha una storia talmente complessa che… richiede un blog a parte! e l’Argentina? La Martina? il Polo? L’America del Sud che diventerà un giorno come l’America del Nord? … e il Brasile? non ne conosco il motivo, ma il Brasile, fin da quando avevo tre anni è sempre stata una terra di attrazione per me… forse in quanto la giungla più perfetta che esista oggi sul nostro mondo è proprio là… un paradiso terrestre? sì, forse, bello e pericoloso, ecc… Ho visto questa t-shirt rosa Diadora Fashion e… ecco Lady Gaga Monna Lisa che sorride felice da là… da quale altra dimensione dello spaziotempo? …chissà chi lo sa… per adesso, da Montecarlo… come la indosserai, Princess? …oh, lo so… come tu sai fare… per dono naturale… e talento personale… presto su questa pagina!

…ne esiste anche una versione JOHN GALLIANO…  ma questa è per me! www.johngalliano.com

…aggiungo ancora questa superfashioned Audrey Hepburn che ho descritto in un altro blog, è del giugno 2010 che si trova ora al MISAEL Artstyledesignfood Milano-Vicenza-Capetown, alla sede di Vicenza… Breakfast at Tiffany’s with Schrodinger’s Stray Cats  http://misaelfashionart.style.it

…poster dal quale ho generato anche questo black singlet D&G, in unico esemplare, exclusive per Princess Ellen…

…e James Dean nella Valle dei Castori… di luglio 2010, superposter 70×100 cm…

…con relativa t-shirt, very cool, anche in questo caso www.dolcegabbana.it   bella coppia insieme, l’Audrey Hepburn & il James Dean, no? …and Beyond the Eternity!

…e allora, a questo livello mitico, aggiungo ancora un’altra Marilyn Monroe… Dragonfly Marilyn è un poster superevoluto 70×100 cm., di fine luglio 2010… lo descriverò meglio nel nuovo blog in progress What is Life? http://whatislife.style.it  …qui basta ricordare che lei proviene dal suo  giardino segreto (mi ricorda quello ricercatissimo e difficilmente visibile della Regina Giovanna in Alta valle Stura, in provincia di Cuneo, un luogo che conosco  molto bene…) situato in una dimensione ignota di un universo parallelo…. questa Marilyn-Libellula è assolutamente dedicata al volo, in tutti i sensi e in tutti i modi e i sogni possibili… Oltre ad avere gli occhi di Laetitia Casta, che la rendono ancora più glamour, dispone anche di un terzo occhio… forse… no, mi fermo qui, altrimenti raggiungiamo l’infinito concepibile… e volo oltre… credetemi, se mi metto d’impegno ne sono capace, ma, purtroppo, non ho mai molta voglia di impegnarmi, e mi distraggo anche molto facilmente, magari ad inseguire proprio una libellula… bye bye… ora la trasformiamo in un exclusive fashion- cool-object… pronti? …uno sguardo ad un recente passato…:

…IN MEMORY of Lucio Fontana (1899-1968) e delle sue particolari tele tagliate…

…proprio pensando a Lucio Fontana, e a molto altro, ho giocato il 31 luglio 2010 con la Dragonfly Marilyn stampata su un singlet HOLLYWOOD-MILANO  www.hollywoodmilano.com … ma qui non ci sono solo i tagli in orizzontale e verticale, che rappresentano linee… ci sono anche fori rotondi, che sono i punti…. dunque, torniamo ai punti che diventano linee, alle linee che possiamo comprimere fino alla dimensione puntiforme,,, e alla geometria, alla matematica, alla topologia iperbolica… ecco, questo è un singlet da topologia iperbolica, che non appartiene nemmeno a questo universo… (però appartiene a Princess Ellen…e al Principato di Monaco!)

…quest’altro singlet è stato invece rielaborato e superevoluto su una t-shirt Hollywood-Milano, ed è molto speciale in quanto il poster dal quale è stato ricavato (n.5382/2010) è stato interettivamente generato con Louisa Catharine Forsyth (l’abbiamo vista all’inizio di questo fashionblog) della BAGACEOUS Fashion New York London Milano… la quale, dietro mia richiesta, ha risposto alla domanda formulata da Erwin Schrodinger nel 1944: What is Life? Quindi, ai primi di settembre 2010 ho operato sul singlet con tre forbici diverse, inoltre aggiungendo una bandiera americana-gioiello e uno scudetto tipico dell’Italia… del resto, è Hollywood-Milano, no?  www.hollywoodmilano.com   www.bagaceous.com    

…ne vediamo un altro specimen? questa è la nota da Vinci (dal da Vinci Code  2010, tuttora in assai misteriosa evoluzione worldwide, anzi, universal…) Bernoulli Monna Lisa, (da Jacob Bernoulli, geniale matematico svizzero, 1654-1705) poster del 2009, nr. 5153, 50×75 cm., ri-generata su un singlet azzurro HOLLYWOOD-MILANO, www.hollywoodmilano.com in seguito trattato con tre tipi diverse di forbici, e con un pensiero costante alla matematica senza numeri (in quanto in quella con i numeri sono assolutamente ignorante, incapace & interdetto) e alla topologia iperbolica… (quella sì che mi diverte!) …ma xchè, se non ne so nulla? non lo so, come al solito seguo l’istinto naturale che segue me… a volte meno pensieri genero, meglio è… altrimenti rischio veramente di trasformarmi in universo parallelo, senza confini e incomprensibile per primo anche a me stesso… stamattina mi sono svegliato con questo in testa: se aggiungo mentalmente un numero qualunque all’universo, lo faccio aumentare di dimensione? come dire se getto un sasso nel mare, il suo livello aumenta? mah, teoricamente sì, praticamente no… nel senso che nella macrofisica non lo vediamo salire di livello come se mettessimo un sasso in una bottiglia piena d’acqua… ma nella fisica quantistica? tutto un altro paio di maniche… proprio quelle che ho tagliato immediatamente alla maglietta che inizialmente le aveva… allora l’infinito ha due maniche in meno? mi viene quasi da ridere, eppure, ad osservare i fatti reali, è proprio così… ha proprio 2 maniche in meno ed è anche evoluto in qualcosa di diverso dall’orizzonte degli eventi di quello che poteva essere e non è stato, ed è stato invece artificialmente modificato da un effetto-farfalla qualunque (in questo caso da me stesso) …quanto possiamo giocare con questi concetti ultrafisici, fino all’inconcepibile, e oltre? all’infinito! Certo, se c’è una quantità infinita di energia che si trasforma in materia, anche una galassia in più o in meno non fa differenza… però forse sì, se l’universo è chiuso, no se è aperto e a continua autocreazione di materia… sarà? boh! Tuttavia qualunque cosa nuova che nasca al suo interno (o al suo esterno) potrebbe cambiarne l’evoluzione, questo sì… pensiamo solo a cosa è stata capace di fare una infima cellula primordiale capace di auto-riproduzione…ma ora il tempo stringe… e allo stesso tempo si allarga in nuove dimensioni neo.nate che non riusciamo ancora a vedere nè capire concettualmente… infatti, viviamo in un multi-universo assai plastico, elastico, attivo, reattivo, evolutivo… dove il tempo NON esiste, eppure dove esistono tutti i tempi possibili, tutti insieme, e lontanissimi tra loro… e poi, i numeri! ancora… per caso ero a fare un’happy hour (anzi happy 1/2 hour! …x me il tempo corre più veloce della luce!) al Vision cafè di Rovigo, Corso del Popolo, e, sempre casualmente noto il numero civico: 163 …1, sei 3!  no, l’1 direbbe: io sono 1 e il 3 è 3… ma tu chi 6? …proprio una Bernoulli Monna Lisa questa! la somma dei 3 numeri fa 10, che, oltre al numero 8 che abbiamo visto in altri blog, è uno dei miei magic numbers!!! … e allora la fortuna passa al volo di qui, anch’essa collegata al caso… e il caso assegna a te la exclusive t-shirt! …giusto, Hillary?  

…a proposito di BREAKFAST AT TIFFANY’S… eccone un’altra davvero speciale… con CARLA RAPSODI… la quale è una interessante artista & lifestyle woman sempre in viaggio tra Torino, Milano e Montecarlo…

…superevoluta su una exclusive t-shirt D&G, ritagliata giocosamente style Lucio Fontana…

…e Carla? …eccola qui… a Venezia… what else???

 

WORK IN PROGRESS, CONTINUA

<center><a href="http://www.submitexpress.com/"><img SRC="http://www.submitexpress.com/submitexpress.gif" BORDER=0 height=31 width=88></a>
<br><a href="http://www.submitexpress.com/">Search Engine Optimization and SEO Tools</a></center>
 

TAGS

Albert Einstein & Co. Walking Montecarlo 2009/2010

…torniamo in zona giardini? ma sono dappertutto le oasi verdi, a Monaco, e con alberi che crescono come nella giungla tropicale, vds. questo enorme Ficus, x esempio… e ogni volta che vedo una pianta, la interpreto sempre come una specie di spugna vegetale che assorbe acqua dal terreno e la espira nuovamente nell’atmosfera circostante… questi giganti sono evoluti dal mare… ed hanno completamente trasformato le terre emerse, adattandole alla vita… sono i garanti della nostra sopravvivenza, eppure lo dimentichiamo sempre, e raramente parliamo con loro, mentre loro parlano con noi… ma quando sarà che riusciremo finalmente a capirci? Io li comprendo…

…conosciamo bene questo Boulevard,  e anche la relativa Principessa, che è una icona mondiale, ormai… Charlotte Casiraghi?  ma di Princesses Charlotte ce ne sono anche state altre… 

…idromassaggio, qui?  …sarebbe fantastico… ma il mare è poco lontano, ed è bellissimo! Love MonteCarlo…

…sì, idromassaggio qui… quante proprietà fisico-chimiche ancora misteriose ha l’acqua?  proviamo un momento a concentrarci anche al di là della fisica e della chimica, seguendo solo l’istinto della natura, quello che non si riesce mai a trasformare in concetti e parole, ma che è stampato dentro a tutti gli esseri viventi, assieme all’acqua che viene fin qui dalle stelle? yeah!  (quella t-shirt azzurra – non per caso è la Nascita di Venere del Botticelli, su singlet Hollywood-Milano…

…e ancora aquile… ha qualcosa di Superman, o Wonder Woman, questa qui… con il simbolo del riciclo? Molte di queste statue-sculture hanno come tema l’ecologia, infatti, indicando il nuovo corso che tutto il mondo dovrà seguire, per non essere travolto dai propri rifiuti, ormai prodotti in quantità immense, dato che l’intero pianeta si sta sviluppando all’occidentale, ovunque… ma not problems… la scienza e la tecnica hanno già pronte le soluzioni alternative, e il mondo è alla vigilia di una nuova rivoluzione economica, sociale, culturale & Co.,  che sarà di portata oggi ancora inimmaginabile…

…e poi, tra la vegetazione lussurreggiante appaiono queste enormi teste di donne… così totemiche… hanno qualcosa dei monoliti con le facce scolpite dell’Isola di Pasqua, e qualcosa di Botero, ma hanno anche a che fare con le piante, almeno nelle pettinature, e con le farfalle, come in questo caso, con la natura, insomma … e qui la natura è spettacolare… sono di Manolo Valdès, Marlborough, Monaco…

…e perfettamente inserite armonicamente nel paesaggio… Arte & Natura…

…c’è anche in questa versione…

 

…e quest’altro Albert Einstein, cosa ci fa, qui?  E poi con i capelli biondo-ossigenati, che lo ringiovaniscono, e un orecchino di forma circolare che reca impresso il numero 8? Fa idealmente parte anche lui del paesaggio, anche se l’originale è già in partenza x Milano… al solito, tutto è nato x caso, osservando lungamente lo specchio cosmico concavo-convesso che si trova nei giardini del Casinò… e mi è venuto in mente il motto da aggiungere al ritratto di Einstein che parteciperà alla XII GENERATIVE ART INTERNATIONAL CONFERENCE AND EXIBITION 2009 presso il Politecnico di Milano, Generative Design Lab.,  Piazza Leonardo da Vinci 32, Milano, It, EU. Cocktail di apertura il giorno 14 Dicembre, ore 18,00, e conferenze e mostre il 15 16 e 17 Dicembre 2009. Ho già partecipato fin dall’anno 2000 a questo evento annuale, che è veramente SPETTACOLARE, con scienziati e ricercatori provenienti da tutto il mondo, che espongono nuove invenzioni ed idee interessantissime!  www.generativeart.com   (e grazie, come sempre, al Prof. Celestino Soddu, anima creativa & organizzativa del Design Lab del Politecnico di Milano!)

…mentre Albert gioca con il supercurvo multiuniverso ipercubico (una forma piuttosto difficile da immaginare, e persino contradditoria, che comunque è già cambiata ed EVOLUTA mentre stiamo inutilmente tentando di focalizzarla e descriverla) siamo arrivati al giorno 12 febbraio 2010, che è, per pura coincidenza, il 201esimo compleanno di Charles Darwin. Così, tenendo sempre presente che tutto quello che esiste continua ad evolvere mentre allo stesso tempo cerca di mantenere stabile la propria configurazione specie-specifica bio-locica, spesso con scarso successo, ho fatto ritornare Charles in questa nuova veste assai fashion-glamour. Accuratamente ripettinato, con una nuova barba, e poi, biondo, mentre osserva ancora una volta il mondo con nuovi occhi… e con quattro mani, anche, a ricordarci che un pochino abbiamo a che fare con le scimmie, nostri scomodi parenti evolutivi, eccome… Come pet portafortuna ho scelto un quadrumane rarissimo, l’Ayè-Ayè del Madagascar (Daubentonia madagascariensis). Speriamo che non divenga adesso un animale da compagnia di moda da esibire come un trofeo, altrimenti in breve tempo diverrà ancora più raro, o potrebbe estinguersi come l’ Ayè-Ayè gigante (Daubentonia robusta). A volte le piccole dimensioni salvano la vita e la specie in un mondo che osserva con piacere, e preda con ancor più piacere tutto quello che diventa grande e visibile. Che sia forse meglio l’invisibilità? Chissà chi lo sa… Collage assai complesso, questo: 70×100 cm., ricchissimo di significati e allegorie per spiegare le quali dovrei scrivere un nuovo blog apposito.  Se qualcuno avesse dubbi sul fatto che l’evoluzione naturale sia un fatto scientificamente accertato e provato, se non avete voglia di leggere lunghi e spesso noiosi mattoni di biologia, consiglio un testo qualunque di embriologia comparata che sia ricco di illustrazioni: è sufficiente osservare le figure comparate dei vari embrioni dei più vari esseri viventi per capire al volo… chiaro il concetto? speriamo di sì…  (un altro patticolare da notare, tra i tanti? questo/a Charles Darwin Monna Lisa dispone anche di ben 4 mani. E’ un’altra allegoria evolutiva? O potrebbe essere il futuro che magari ci presta un paio di braccia bioniche, oltre quelle al carbonio che già possediamo, così ci sono utlissime in certe situazioni ambientali caotiche della vita moderna? Avete mai provato, per es. in un giorno di pioggia battente a posteggiare la macchina in strada, scendere e prendere un paio di borse della spesa, il cane al guinzaglio, e, mentre nello stesso tempo tenete in mano l’ombrello, dovete chiudere a chiave lo sportello dell’auto e magari vi chiamano anche al cellulare, e, mentre lo prendete, vi cadono a terra dalla tasca  le chiavi di casa? Forse di mani ne servirebbero anche 5 o sei… e, per quanto riguarda  l’estetica bio-logica, è solo questione di abitudine & adattamento, come in tutte le cose della vita e dell’evoluzione medesima, naturalmente…)

…dunque osservando lo specchio dalla parte convessa, ho pensato che una possibilità evolutiva della relatività generale potrebbe essere quella di un universo dove le curve sono completamente assenti, e un sistema di "vita" molto diverso da quella che noi conosciamo qui nell’universo super- curvo potrebbe essere ben presente… anche se poco concepibile x noi… così come ci sarebbe difficile immaginare una Relatività Generale che "autoevolve" in qualcosa di diverso… ma tutto l’universo che conosciamo muta in continuazione e riserva sempre nuove sorprese…

…già, e l’acqua mi ha fatto venire alla mente ancora una volta Venezia, ed un’altra manifestazione mondiale che si sta tenendo nella città lagunare proprio in questi giorni… il Festival del Cinema…

e allora, sapete cosa faccio? ci partecipo anch’io, fuori concorso, e con un condensato alternativo e libero, "al di là del bene & del male"…questa è Charlie Chaplin Monna Lisa, la quale fa a sua volta parte della serie seriale Monne Lise che NOn esistono nella realtà… e poi invito anch’io due attrici, che scelgo in quanto, semplicemente,  MI SONO SIMPATICHE…

Lavinia Longhi… attrice-cinema tutta italiana… e testimonial  www.pieroguidi.com  

e Dany Verissimo (il cui nome reale è Dany Malalatiana Terence Petit), franco/polinesiana… non a caso scelte come fashion-testimonials 2008 e 2009 dalla Factory of The Angels Piero Guidi di Urbino, www.pieroguidi.com  Bravo Piero! lei è realmente cool & smart… & Co.! 

…come ospite internazionale? Angelina Jolie… in una nuova versione con i capelli castani e gli occhi derivati direttamente da quelli di un felino… che le si attagliano alla perfezione… le ho anche un pochino ridotto le labbra a canotto: così mi sembrano più proporzionate… la bellezza e il fascino sono soprattutto armonia… anche se, tuttavia, molte persone sono attratte proprio dal suo contrario, e, spesso, più dai difetti che dai pregi delle persone… e si vede che, of course, "va bene così"… e per coloro cui piace questo o quello, o il loro contrario, l’unica cosa da fare rimane il filtraggio sociale di quello che a ciascuno piace e interessa, o meno… il mondo è grande e vario, per fortuna, e le possibilità, come le probabilità, sono infinite…

…e per questa spettacolare Angelina Jolie in originale, many tanks ad una persona molto speciale:  Shawn Iskandar, Presidente della WORLD FILM ORGANIZATIONS ONLINE CLUB, Los Angeles, California…  http://americanvipclub.ning.com  e molto altro! …in Dicembre 2009 al FESTIVAL DEL CINEMA DI MONTECARLO!!!   

…e ancora un’altra attrice che mi è simpaticissima: Jessica Alba, che ho ritratto, derivandola dalla sua ultima pubblicità Campari Red Passion modificandola leggermente e addizionandola di un bel paio di occhi azzurri, che creano maggiore stacco cromatico rispetto ai capelli castano scuri ramati… oh, mi piace così, ancora di più… e lei, si piacerà? staremo a vedere… 

…e allora, un’altra diva americana che ha nel look qualcosa in comune con una (giovane) Marilyn Monroe. Scarlett Johansson, classe 1984, qui ritratta a pastello a cera su carta 50×75 cm, novembre 2009. Una star tra le stelle con una specie di words-collage fatto con i titoli di alcuni suoi famosi films. Ne ha fatta già di strada, per essere ancora così giovane. Brava… L’ho derivata da una foto trovata sul web che mi ha colpito per la sua freschezza e profonda morbidezza di forme… (!) La vedremo un giorno al Montecarlo Film Festival? …speriamo presto… (cosa mi ricorda, a prima vista? una mela di quelle perfette e piene di salute, magari del Trentino…

…magari richiamando da qualche sconosciuta location dell’eternità il mito James Dean, sempre attuale… questo James Byron Dean (1931-1955), infatti, fa già parte della collezione 2010, è smart, cool, bold, ma anche intelligente e, soprattutto, evolutivo… l’ontogenesi ricapitola la filogenesi dell’intera storia dell’evoluzione naturale sul pianeta Terra, del resto, no? Così, questa volta, dietro il suo mito c’è il sogno volitivo di una stella marina, e davanti a lui, Superman… magari Ribelle senza una causa precisa nella Valle dell’Eden… (penso che questo atteggiamento tipico giovanile, ma non solo, faccia parte del modo di essere e di pensare di una certa parte della specie homo sapiens. Alcuni si ribellerebbero sempre, in ogni caso ed a prescindere, anche se si trovassero a vivere nel paradiso terrestre, I suppose… troverebbero sempre qualche cosa "che non va", e che persino avere troppo benessere alla lunga stanca, no???)… 

…c’è anche questo James Dean, versione poster superevoluto… 70×100 cm., e questa volta è REBEL WITH A CAUSE, ribelle con una ben precisa causa, nella Valle dell’Eden… tra la bella vita e la morte sempre in agguato, alla ricerca della felicità possibile, e del bosone di Higgs… in lungo e in largo per uno strano universo multidimensionale, che ci è familiare, in questo piccolo atomo che è questo mondo, solo per abitudine… ma che, se è osservato da differenti prospettive appare così diverso, incomprensibile, lontano, nemico, anche se ci appare a prima a vista amico e user friendly, proprio come la natura… la fortuna ci sorriderà, certo, ma, allo stesso tempo, anche il suo esatto contrario…   quindi, COGLIERE SEMPRE L’ATTIMO FUGGENTE…

…James Dean in buona compagnia, tra l’altro… magari di Natalie Wood  (1938-1981), Natalija Nikolaevna Zaharenko, che recitò accando a James nel film "Gioventù Bruciata".  Un vero e proprio mistero la sua fine prematura… la vedremo al Montecarlo Film Festival? non lo so. In ogni caso qui è presente, e durerà finchè esisterà internet. Se anche internet dovesse in qualche modo un giorno estinguersi, lei comunque sopravviverà ancora per molto tempo nel foglio universale originale che la ospita, 50×75 cm., qui con i capelli colore viola, che sono in questo caso riferiti al colore delle viole a primavera, assieme a tutti i suoi sogni, e ai nostri…

…e anche in buona compagnia… ecco l’ultima versione novembre 2009 dell’attrice U.S.A. Veronica Lake (Constance Frances Marie Ockleman, 1919/1973), richiamata direttamente a Monaco dall’eternità dell’universo quantistico, per presenziare al Montecarlo Film Festival… Lo spazio tempo cosmico frena davanti al suo fashion… e non ha le luci di stop… attenzione!!!

…world of cinema, and actresses a volontà… certo, ma non solo… tornando per un momento al quantum world delle ipotesi, mi sono chiesto: come potrebbe essere una specie di incrocio transgenico tra Audrey Hepburn e Marilyn Monroe, con in aggiunta il mito di Betty Boop? … forse, così… questo poster 70×100 cm in un certo senso è un OGM del mondo dell’arte. E’ anche un global toy, che gioca con se stesso. E’ una forma geometrica universale piena di stelle, che brillano nel buio, tra l’altro, proprio come le stelle vere, e quelle del cinema, che, a sua volta ha bisogno del buio per essere proiettato in forma luminosa… Betty Boop seduta sulle ginocchia della Marilyn-Audrey sta evolvendo verso un aspetto umano… Audrey è ripettinata, refashionata ed è dotata di due pupille verdi, e si è anche data il rossetto rispetto alla foto originale dove appariva assai pallida. Il corpo della Marilyn rimane molto smart e cool, e a mezza via tra angel e devil, seduta su un gradino del mondo occupato dalla nevrosi e dal traffico che aumenta in maniera esponenziale, continua a sognare (forse) il grande amore… mentre gli uomini continuano in media a pensare a tutt’altro… o che le cose stiano invece al contrario?  chissà chi lo sa…  From a different corner, e da qui si capisce come sia variabile il sistema delle informazioni e anche quello delle impressioni che le cose ci danno e che, spesso, sono assai diverse nella realtà da come le immaginiamo nel sogno, nel mito, e anche nel pensiero… e sapere e capire tutto diventa sempre più difficile mano a mano che estendiamo l’orizzonte delle nostre esplorazioni… (in alto una stella cometa è proprio quella che trasporta la possibilità della vita ovunque…)

…aggiungo ancora un paio di attrici, special guests al mio personale Montecarlo Cinema Festival: Eva Longoria, per il semplice fatto di essere riuscita ad emergere nel mondo della bellezza, del fashion e del cinema nonostante sia alta 158 cm., fatto, questo, che in quei campi molti/e considerano un handicap. Da Miss Corpus Christi alle Desperate Housewives, sempre carina e simpatica, proprio la tipa da tenersi vicino per rendere più allegra, cool & smart la vita… sempre finchè dura la pacchia… ma in questo poster dove l’ho ritratta a memoria, senza nemmeno guardarla, Eva è intenta a risolvere un nuovo mistero, dopo il primo che già fu un film, il Secondo Mistero di Carlita… sarà a causa di qualche formula universale di effetto, o di che cosa d’altro?

…international? ecco Bai Ling, cinema-diva cinese. La Cina, ormai, non solo è vicina, ma si sta fondendo con noi, e con i nostri usi e costumi, soprattutto da quando ha apertamente abbracciato il sistema capitalista simil-americano, ma tenendo in piedi ancora uno stato rigido controllore ed assai autocratico.  Del resto, se pensiamo che già usualmente, quasi dovunque, è già difficile mettere d’accordo tre persone, figuriamoci un miliardo e trecento milioni di abitanti… impresa titanica che è riuscita fino ad oggi solamente imponendo leggi molto severe e spesso liberticide ai cittadini. Ricordate il film bellissimo Anna and the King?  Le realtà locali storico-sociali e anche politiche del nostro pianeta, fino a pochi anni fa diversissime tra loro, si stanno velocemente uniformando. Presto il mondo parlerà con una sola voce? …speriamo, da un lato sì, ma dall’altro mantenendo vive le belle tradizioni e usi e costumi locali (eliminando le cattive abitudini e i sistemi tirannici) che sono comunque, come tutte le cose, soggetti e oggetti di EVOLUZIONE e CAMBIAMENTO. …dunque?  Giochiamo un poco a ping pong USA-Cina, aspettando nuovi eventi storici che non tarderanno a manifestarsi globalmente, e localmente…  …molti di questi posters sono parte della collezione permanente in continua evoluzione di PIERO GUIDI FASHION URBINO, ITALY, the Italian Factory of the Angels, www.pieroguidi.com  (Compliments!)

second: Liz Taylor, mito intramontabile. Avevamo già visto almeno altre 2, forse 3 di queste Popsicalyz, evolute dalla Liz di Andy Warhol. Questa è ancora diversa, e fa già parte della collection 2010. C’è una quantità immane di informazione, condensata in questo foglio 50×75 cm., capace di superevolvere in chissà cosa di nuovo nel nostro universo, o semplicemente nel nulla, che, guarda caso, spesso è coincidente con il tutto. Osservare la realtà con occhi nuovi, mentre essa ci guarda con uno sguardo appena nato che ha miliardi di anni di storia evolutiva… oh, basta così, giochiamo a risolvere qualche quiz matematico impossibile, in un mix di numeri e formule abbinati ad una matematica senza numery? Ready! …ma io non ci riesco mai, e così esco a fare due passi verso un meritato happy hour… tutta fisica e chimica anche quella, LOL!

…e la Princess Grace? …c’è anche lei, naturalmente, richiamata da qualche location ignota dello spaziotempo… (lei già allora aveva fatto notare come l’unica cosa cui veramente Hollywood pensava ed a cui i produttori erano interessati erano i denari ed i profitti… ma guarda!)  

…colloco qui un’altra principessa… del cinema… Audrey Hepburn, refashionata secondo l’ottica ushnetwork tv. Con una nuova pettinatura, un vestito molto speciale fatto su misura per lei… e immaginata a colazione da Tiffany’s (che poi è lei stessa) mentre si innamora di Albert Einstein… un’ipotesi, questa, ma che sicuramente accadrà da qualche parte nell’universo quantizzato, dove tutto è possibile, impossibile compreso e anche di più. C’è anche un poco di storia della vita sulla Terra e dell’evoluzione naturale, in aggiunta, e la vita mentre si guarda allo specchio della morte, così come la morte a quello della vita…tanto basta, prima di ricominciare ancora una volta ad esaminare la use & destroy soma theory" dell’evoluzione e selezione naturale che ha molto a che fare con questi fenomeni. Nel frattempo,  Albert Einstein si innamorerà a sua volta di Audrey Hepburn? …chissà chi lo sa, i geni a volte sono imprevedibili e mi riferisco sia alle persone geniali sia ai vecchi geni egoisti forever young del codice genetico…  da questo poster è stato anche ricavato a marzo 2010 il singlet blue-notte Emporio Armani che abbiamo già visto, ma che non abbiamo ancora osservato indossato dalla Princess… eccola qui, come segue:

…proprio come mi aspettavo, fashion e portamento cool & smart… una very fashionable Princess, Ellen… sta bene con tutto e lo indissa con classe e naturale disinvoltura. what else? ma cosa indicherà quella freccia?  …sarà mica una freccia termodinamica??? magari di quelle che vanno diritte al cuore…

…e per la sera? magari così? …oh, sì, sì, yes, puro fashion condensato & superevoluto…

…dimenticavo! in questi giorni di fine settembre c’è anche un altro evento importante a Milano. E’ il MILAN FASHION WEEK, che, in realtà, nella reale capitale d’Italia è uno stato di arte e di grazia permanente… che dura tutto l’anno. Così ho dedicato all’evento un’altra Monna Lisa, anch’essa di durata illimitata, anche se fa parte della piccola serie delle Monne Lise che esistono solo in foto. C’è anche Galileo, che sta bene dappertutto e dà un tocco di scienza e di tecnologia all’evento di moda creativa. La stessa creatività che ha portato l’uomo sulla Luna (1969/2009). Galileo, tra l’altro, con le sue idee di moti relativi l’un l’altro dei pianeti è stato il vero precursore della RELATIVITA’ GENERALE, che fu rielaborata in seguito da altri pensatori del ramo, culminati con Albert Einstein che abbiamo sopra ricordato e che è a sua volta relativamente collegato con questo poster il quale è a sua volta correlato con lui.  Cosa ne penserà mai Flavio Briatore? Perchè è così allegra Alessia Marcuzzi?  E poi, il cielo ci cerca? o siamo noi a cercarlo? Perchè gli uomini sono fissati con il sesso e le donne sognano l’amore? Quante domande! Mi dà troppo da pensare questo poster… La salvezza del mais è nei geni dell’origano… sarà mica qualche altra strana allegoria bio-logica anche questa???  Bellezza, Intelligenza & Fashion, intanto… 

…a proposito di MILAN FASHION WEEK… cosa presenterei a quella del 2010? …seguiamo l’istinto… un altro singlet nero REPLAY con stampato sopra il poster "Paris Hilton Atomic Monna Lisa", che, come già abbiamo visto, contiene condensata la storia della chimica sia a livello universale, sia a livello della cultura umana che l’ha descritta, formulata, catalogata, e anche molto evoluta artificialmente… si tratta di una forza magnetica della natura, infine, che attrae e respinge, e che, quando si lega, mantiene le vecchie strutture, o le distrugge, o le modifica, o ne inventa di nuove come in un gigantesco Lego in costante evoluzione… Paris Hilton è anche lei un prodotto biologico della chimica organica, no? …e il singlet è stato tagliato & ritagliato un poco come usava fare Lucio Fontana (1899-1968) con le sue ormai ultrafamose tele…

 …cercavo una MODELLA PERFETTA da inviare anch’io al Milan Fashion Week. Me ne basta una sola, unica e assoluta, …se si tratta di Lei… di Grace Patricia Kelly, che non è più di questo mondo, e non so se avrebbe accettato di fare questo per me.  Tuttavia, ho pensato, Grace è sì di questo mondo, ancora, e nel mondo quantizzato. Nella fisica subatomica le particelle eterne, oltre agli atomi dai quali era costruita, sono ancora in giro, e sono finiti dispersi chissà dove. Così li ho chiamati a raccolta, ho ricostruito una Princess Grace tutta per me, l’ho vestita al volo, senza progetto, così come capitava e allo stesso modo l’ho agghindata e pettinata… risultato? a me piace, e anche molto… non solo a vederla superare tutte le altre modelle a Milano, ma anche nel resto del mondo… dato poi che lei non è una modella, ma, semplicemente, una donna di natura superiore innata… Ce ne sono pochissime di quella specie, anche se in giro tutte, o quasi, "se la tirano" in un modo o nell’altro, per una cosa o l’altra… Princess Grace non ha alcuna necessità di confrontarsi nè di paragonarsi con nessuna: è, semplicemente, UNICA nel suo genere, e vive in un universo parallelo. Il Quark incantato dove lei esiste è quello dell’eternità, e in buona compagnia del Gatto di Erwin Schrodinger, che non è nè vivo, nè morto… Chiara l’allegoria? Siamo noi, con il nostro desiderio e la nostra volontà, trasformata quindi in realtà, che lo facciamo esistere… e sono proprio io, adesso, che faccio rivivere lei in una nuova stazione evolutiva, direttamente derivata dall’eternità…  

…a proposito di Cinema e fashion, chiamo una testimonial d’eccezione direttamente dall’eternità della fisica quantistica. Ancora lei, e sempre insuperabile: Marilyn Monroe, rielaborata, refashionata e un poco pettinata in una versione nuova. Con quegli occhiali che ho studiato apposta x lei, e che le danno un’aria molto intellettuale. Con quegli occhi che non sono suoi, così come la bocca. Del resto lei è un’essere diverso, adesso. Qui ad aumentare la bellezza di questa pagina web. Per caso ho recuperato un vecchio numero di Epoca da un mercato dell’antiquariato e, sempre casualmente, mi sono accorto poi che il numero era del 1962, l’anno in cui Marilyn morì. Era nata nel 1926, ed i due numeri, 26 e 62 sono gli stessi, invertiti, a seconda del punto di osservazione.  potremmo discutere all’infinito su questo poster 61×92 cm. C’è anche una pubblicità del brodo STAR, che richiama sia lei come star, ma che è anche il brodo primordiale dal quale nacque la vita. Nel piatto c’è la luna. In cielo altri pianeti che danzano. Quindi Andy Warhol che dice circa: Mi pagano per divertirmi: piacerebbe anche a voi? Il ritaglio ha lo stesso colore dei capelli di Marilyn, che nel poster originario erano in bianco e nero. Quindi la Statua della Libertà che ogni paese del mondo dovrebbe adottare nella pratica di ogni giorno e per tutti. E Frank Sinatra… e molti effetti farfalla, sì, Butterfly Effects… e i mattoncini LEGO…  ormai a maggio 2010 sappiamo già dove è andata a posteggiarsi: da TESLA MOTORS SUPERCARS MC … 

…e quest’altra Marilyn? su un singlet D&G www.dolcegabbana.it la più cool Marilyn del Mondo che indica al mondo un messaggio d’amore universale tra i caccia e bombardieri U.S.A.-U.R.S.S 1945/1955 ai tempi della guerra fredda…. un soggetto non facile da indossare… Princess la porta in maniera naturale e spettacolare insieme, compliments!

…stavo pensando ad un paio di scarpe che fossero veramente originali da fare portare in prova a tutti questi mitici personaggi del fashion e dello stars-system… Le scarpe sono importantissime non solo per la salute e il benessere dei piedi, ma anche in quanto diventano una specie di interfaccia sensitiva tra noi e il terreno con il quale entriamo in contatto. Poi, l’atto di camminare è nella storia evolutiva umana, quello che ci viene più naturale, nella nostra condizione odierna di bipedi terrestri. Quando ci trasformeremo in angeli celesti ultrasenzienti e dotati di molti altri nuovi poteri, si vedrà. Per oggi ho casualmente scelto questo paio di scarpe LAMBORGHINI,non solo per la loro particolarità di ricordare a primo colpo d’occhio la Gallardo, ma in quanto simbolo di un fashion-object di quelli che restano sempre belli e interessanti nel tempo.  Una scarpa come questa si farebbe notare anche tra un secolo, nel fashion vintage, come un’opera d’arte, mentre molti altri oggetti similari passano presto e vengono dimenticati nel nulla che circonda la memoria delle cose.  Unico problema? Non sono facili da portare,non nel senso del calzare, ma nel trovare una testimonial adatto allo scopo. Come starebbe, per es, Marilyn Monroe, che è ultrafashionable, con queste scarpe ai piedi? …mah… e Angelina Jolie? …forse… chisssà…

…a proposito di Cinema… come vestirsi per un cinema, magari all’aperto, nella location molto vip e special che è il Principato di Monaco?  …magari così, yes Princess?   what else? …magari raggiungere Cannes, che è a pochi chilometri da qui, per essere presente al Festival del Cinema:

 

 

 

 

…WORK IN PROGRESS…  continua….

 

TAGS

Spacetime Surfers with Eternal Return of Everything

…ancora una volta, WHAT IS LIFE? (è anche iniziato un nuovo fashionblog a proposito di questo argomento: http://whatislife.style.iy) …una infinità di infiniti… e anche essere e non essere insieme, dato che si passa facilmente da uno stato all’altro di quei due estremi come niente fosse, in un momento, spesso quando meno ce lo aspettiamo e proprio sul più bello… in questo sì ci vorrebbe una immane rivoluzione della biologia, nonchè del vecchio, antico, cavernicolo modo in cui intendiamo la vita… dal superato sistema, anche intellettualmente inteso e promosso,  di dolore e passione con il corpo usa e getta per antica  volontà riproduttiva di una biologia che si deteriora da neonato ad anziano, ad una nuova tappa superevolutiva dove possa essere rappresentato nella realtà che riusciamo finalmente a dominare, come stiamo finalmente riuscendo a fare, tappa scientifica dopo tappa tecnologica, e a disposizione di chiunque, il paradiso in terra, o da qualche altra parte del cosmo, e con noi, però, strutturati corporalmente e mentalmente in un modo molto diverso da come siamo oggi… All’oggi non dobbiamo essere attaccati tradizionalmente, dal punto di vista evolutivo, così come un milione di anni fa non siamo rimasti attaccati alla struttura biologica che eravamo prima di questa, che era qualcosa di molto diverso, e che abbiamo abbandonato, EVOLVENDO ANCORA… mentre siamo appena all’inizio del cammino che qualche scienziato dice essere praticamente concluso, per noi… Tuttavia, spesso anche gli scienziati sbagliano, e la scienza è un metodo empirico che procede per tentativi e sommatoria di successi evidenti che estinguono gli insuccessi… e così, chissà, in futuro… 

…oggi è il 09.09.2009 … (e ci sono 3 numeri 9, in questa data, e nove è anche 3×3!) …mi è subito venuto in mente mentre passavo davanti a questa enorme lavagna luminosa, mentre qualcuno, circa a quest’ora, partiva per Milano dopo aver trascorso in questo paradiso sulla Terra il suo ultimo giorno di vita…

Mike Bongiorno… secondo me non ha fatto nulla di “miracoloso”, è stato una persona semplice e normale che ha avuto il colpo di genio della nuova comunicazione televisiva realmente di massa tele- trasportata dall’America in Italia, quando l’Italia era ancora il paese dei campanelli… adesso cercheranno tutti di mettergli il cappello sopra, come si usa in questi casi, soprattutto nel Belpaese dei Guelfi e dei Ghibellini in eterna competizione & cooperazione reciprocamente interessata.  Come vedete, il cappello in testa Mike gia ce l’ha, ed è il suo personale, anche se targato U.S.A. Lo aggiungo in memory, non c’è altro da dire, se non ALLEGRIA… sempre viva gli SPIRITI LIBERI (ce ne sono sempre meno, in giro, anche se a prima vista non sembra) e poi, in ogni caso meglio sempre guardare il lato positivo, costruttivo e divertente della vita, piuttosto che il suo contrario… e così…

…un samsara, una nuova rinascita dal fiume incessante dell’energia universale secondo la teoria dell’eterno ritorno…  e in un mondo sempre migliore, naturalmente… più evoluto…

…e in regalo questi campi da tennis, che si trovano proprio dove ha inizio il Principato dal versante Mentone-Ventimiglia… qui hai abbastanza spazio per giocare fino alla fine del tempo, e proprio in uno dei tuoi posti preferiti (l’altro è Arona sul Lago Maggiore, che, guarda caso, è sempre piaciuta molto anche a me, assieme con Verbania e Stresa, quando ho vissuto in zona un paio di anni, molto tempo fa, e sembra appena ieri…) Bye 

gli dedico anche un nuovo poster 60×100 cm:  Mike Bongiorno Monna Lisa.  Veramente speciale, che condensa la storia della TV italiana, e non solo… Chi l’ha meglio definito è stato un “uomo della strada” che ho sentito x caso, intervistato da una TV nazionale: cosa piaceva, di Mike? serietà, semplicità, buon senso e buon gusto, e poi essere user friendly, x intenderci, la persona adatta con cui andare a prendere un caffè e fare due chiacchiere in santa pace e allegria, senza stress e conflitti, senza supponenze e sfoggi di vanterie mentali e intellettuali che ci affliggono da decenni, ormai… ancora una volta… Anche questo collage fa parte integrante delle Monne Lise che non esistono, o, meglio, che hanno avuto esistenza nella realtà solo per il tempo necessario ed utile ad essere fotografate… quindi sono state disassemblate e vivono adesso solo in un mondo virtuale, che fa tuttavia parte integrante del reale… (quantistico? la realtà è entrambe le cose, e in più si trasforma sempre… e chissà cosa diventerà domani…)

…mentre, nel frattempo, pochi minuti dopo ho visto salpare questo enorme (notare in raffronto l’altra barca che gli faceva da guida x uscire dal porto di Monaco) tre alberi… sarà un altro caso, una coincidenza, e un’allegoria?  Si parte e si ritorna sempre, infine, per partire di nuovo…

…mentre la vita continua…

…magari con un bel party esclusivo in pieno centro, e all’aperto… vero? quasi come fare un piacevole pic-nic in campagna tra vecchi amici…

…e poi? ripartire verso altri panorami spettacolari del Principato… questa particolare Mercedes sembra quasi alata… tuttavia, a mio modesto parere, sarebbero molto più pratiche delle porte scorrevoli che scomparissero all’interno della carrozzeria, quando si deve scendere o salire in macchina… con queste bisogna stare attenti alla testa, soprattutto se si è alti…

…per non parlare di questa, che ho fotografato al Concessionario Mercedes di Monaco, che si trova proprio di fronte al Grimaldi Forum… COMPLIMENTS, what else? (però, se domani arriverà l’Economia all’idrogeno, questo superbo esemplare potrebbe fare la stessa fine di una blasonata e costosa Nikon a pellicola rispetto alla sorella digitale superevoluta della stessa marca… curiosità a prezzo trattabile al mercatino delle pulci… sempre x veri intenditori, naturalmente! )

…mah, sarò forse un poco all’antica, ma personalmente preferisco la vecchia Bentley Continental GT, meglio quella spider, che è più adatta alla location… e poi, è così comoda… 

…magari per correre verso il futuro approssimandoci alla velocità della luce con un pensiero veloce alla Storia dell’Arte voluta ed evoluta dall’Homo sapiens… volendo, potrei scrivere un’enciclopedia intera su questa condensazione frattale di ogni spaziotempo possibile a partire da quello in cui per la prima volta apparve casualmente in un essere biologico al carbonio & idrogeno di produzione cosmico/stellare la “coscienza di se stesso”… non è il caso… e poi, come si sa, chi scrive la “Storia”? … i vincitori, per primi, che domani saranno i perdenti, e gli scribi, anche gli scribacchini, basandosi spesso sulle loro interpretazioni “di parte” e di “livello di intelligenza”, sulla”politica” che incensa, come ben sappiamo, gli artisti che stanno dalla loro parte (politica) e non dalla propria INDIPENDENTE, che è quella che dovrebbe essere…. ecc., ecc., tutto molto relativo e relativistico, come sempre… dunque, non descrivo, nè spiego alcunchè di questo poster, che lascio alla LIBERA INTERPRETAZIONE degli osservatori, grazie (prego!) good bye…

…tuttavia faccio di meglio… poichè amo sempre più la pratica della grammatica, ecco il poster Artstory Facebook (nr. 5439/2011)  riproposto nell’estate del 2011 su una tshirt H&M, che ho poi sforbiciato eliminando le maniche e ritagliandola secondo il metodo che Lucio Fontana (1899-1968) applicò a suo tempo sulle note & famose tele… particolare la storia di questa t-shirt, che è UNICA nel mondo… : doveva andare a Montecarlo, ma, per una complessa serie di azioni-retroazioni dell’evoluzione universale stessa, ha scelto di mettersi in mostra a Vicenza… (una città veneta che mi è molto cara… forse in quanto anche mia nonna paterna era originaria di quelle zone, mio nonno invece di Padova…) giugno 2011, in occasione della una fashion-art mostra “C’era una volta” presso il MISAEL ARTSTYLEDESIGNFOOD di Corso Palladio www.misael.eu … fortunata, come sempre,  la simpatica ragazza che ora la possiede… WISHES!

…e adesso? …direzione Giardino Giapponese di Grace Kelly!  l’abbiamo già visto in breve in una stagione più fredda nel primo http://artfashionbrandesign.style.it , e, perchè non andarci ancora, per una nuova, rilassante visita?  …anche in quanto la natura muta sempre il proprio aspetto, e noi siamo sempre affamati di novità interessanti, piacevoli, divertenti, anche mitici…

…come sono le piste moto-ciclabili, a Monaco? super, come tutto il resto, direi, e chissà come mai… in altre città cercano di copiare quello che c’è qui, ma il risultato è sempre inferiore, e di molto, come ho potuto personalmente constatare più volte, in diversi posti…

…ecco, pensavo, chi potremmo casualmente incontrare, a passeggio per queste locations?

…Princess in compagnia di un rappresentante del Dalai Lama? …sì, potrebbe essere!…ed è! e con una delle mie t-shirts, of course!  from Milan fashion Week… to…a BETTER WORLD! LOVE!!!

…visto dove ci ha portato quella magnifica scultura che segnalava la direzione dell’armonia, della bellezza, del fascino, della classe e dell’intelligenza creativa? (esiste in giro x il mondo anche l’intelligenza non-creativa, quella intellectual-eternamente conflittuale-sterile, autoreferenziale, quella capace solo di assoluta critica di vecchia e obsoleta derivazione senza costruzioni valide propositive, molto diffusa, e anche vezzeggiata e protetta per interesse politico, in Italy, ma che non è di alcuna utilità pratica, se non la disutilità di rallentare il progresso e insidiare il sistema di libertà che nutrono e finanziano essa stessa, quasi per assurdo,  e meno diffusa nel resto del nostro mondo…x fortuna!) di fronte al Forum Grimaldi e al Giardino Giapponese c’è la concessionaria Rolls-Royce di Monaco. Non potevano scegliere una location migliore!

…a due passi dalla concessionaria Rolls Royce, c’è quella della Mercedes Benz… questa volta la mia attenzione è calamitata da questa bicicletta MTB biammortizzata costruita dalla Mercedes: il futuro ecosostenibile della nostra terra sarà su 2 ruote? …certo, ma non solo… e attenti all’energia, servono nuove fonti… l’universo è stracolmo di energia, mentre noi ci azzuffiamo per una pozzanghera di petrolio…e poi servono nuovi mezzi, e maggiori spazi… ecco il vero punto allarmante, a mio parere: attenzione all’aumento incontrollato di una popolazione che vuole ormai tutti i vantaggi consumistici del progresso: ci sarà spazio per tutti, cibo, energia e benessere per tutti?  Pensiamo solo se 8 miliardi di persone vogliono, come è del resto giusto che sia, 8 miliardi di macchine, e ognuno la barca, la casa al mare o in montagna, e magari consumare come un americano o un europeo medio… ce la potrà fare, la Terra a sostenere tutto quel peso? Ho i miei dubbi: ma come si fa, allo stesso tempo, a condizionare la riproduzione delle persone in un sistema libero e non costretto come è stato ad es, quello cinese dell’unico figlio? Come si può fare, allo stesso tempo, a vietare per legge alla gente di arricchire o di consumare? Per ora si può fare solo a Cuba, che è un’isoletta con pochi abitanti, e sottoposta ad un regime del passato che non durerà ancora a lungo, per fortuna.  Nel resto del grande e popoloso mondo libero, non si può fare. Quello che serve è una nuova tecnologia, una nuova energia, un nuovo lifestyle meno distruttore ed inquinante, ma non per questo meno “benestante” per tutti. Quello che serve è l’intelligenza e l’educazione delle persone e il buon senso di fronte al mondo e a quello che ci può offrire.  A mettere al mondo un unico figlio non si deve essere costretti da un regime dittatoriale, ma si deve comprendere da soli che mettere al mondo dieci figli a testa perchè siano poi infine costretti alla povertà e alla lotta o alla guerra di tutti contro tutti per sopravvivere malamente, o perchè abbiano un futuro incerto e di essi si debba occupare una collettività già a sua volta oberata da un’infinità di problemi e di spese sociali sempre più difficili da sostenere senza portare le tasse alle stelle, con conseguenti crisi dei governi & Co., non è certo un modo di agire da persone sagge e illuminate, bensì da uomini delle caverne che vivono alla giornata… 

…eccoci arrivati… un bagno qui? no, neglio fare, nel caso, quattro passi fino almare, che è a duecento metri e dove le spiagge sono tutte LIBERE (come da noi!!!)

Princess Grace! Lei qui? …me lo immaginavo… tutte le cose belle e buone sono legate insieme nell’eternità, ed esistono per sempre, e perdurano, mentre tutto il resto fugge via…

…vero che è rilassante?

…Alice nel Paese delle Meraviglie… o una futura Principessa? (te lo auguro!) tanto oggi lo sono tutte… ementre tutti i restanti appartenenti alla specie politipica Homo sapiens sono Principi… Qualcuno se ne era mai realmente accorto?  Gli uomini, in definitiva, vogliono vivere bene, essere padroni del proprio destino, poter liberamente costruire il proprio futuro ed essere felici… Un tempo questo status era prerogativa solo dei re e dei principi, e nemmeno di tutti i re e principi, ma solo dei più fortunati… ma la direzione evolutiva è quella… il popolo, se ne ha la possibilità, la capacità e l’opportunità, non vuole essere suddito, ma essere re… fatto ELEMENTARE, logico, e normale, direi… desiderio conscio e inconscio che non hanno mai capito tutti coloro che hanno sempre pensato e idealizzato il popolo come proletario obbligato  generalizzato, con tanto di coro assordante di intellettuali interessati a promuovere lo stato “beato” di arretratezza e schiavitù , anche naturale, propagandato falsamente per la gente semplice e normale come “stato di libertà”… sembra incredibile, a pensarci oggi, eppure è accaduto proprio questo, guardando in fondo al pozzo nero della Storia,  …e i quali pensatori “illuminati” nella posizione privilegiata di intellettuali anzichè di servi della gleba  sono stati promossi solo per essere utili alla presa del potere da parte dei dittatori ideologici, diventati poi dittatori militari di orrendi regimi illiberali  di varia natura e bandiera…, come la Storia ha ampiamente dimostrato, senza se e senza ma, e che tuttavia gli intelligentoni, ancora a libro paga della “cultura generale”, fingono di ignorare…  

Zen? …è uno stato mentale e fisico di grazia, questo, riservato a pochi, e che non si può nemmeno insegnare, secondo me: o si capisce da soli x istinto, o niente da fare… è semplicemente “al di là del bene e del male”… in un universo parallelo che si autocollega, ogni tanto, con il nostro che ha una forma geo-metrica ancora non troppo ben definita… 

…grazie 1000, Princess Grace… è stupendo… e andiamo ancora avanti…

… che cosa è mai la realtà… mi chiedevo davanti a questo spettacolo, e alla natura che si autopropone a noi, che siamo parte di essa, in tutte le forme e strutture che è possibile essere e divenire, e anche “impossibile” immaginare e rappresentare?  Un gioco quantistico che arriva direttamente dalla fisica del nulla per bootstrap o effetto tunnel da chissà dove? un tentativo continuo e permanente di esistenza ed evoluzione in continuo adattamento e trasformazione? e per quali scopi e fini reconditi? , ci viene da pensare… forse proprio x nessuno, è la risposta più semplice e logica… accade in quanto accade, avviene in quanto l’essere è e se non ci fosse non ci saremmo nemmeno noi a vederlo e cercare di comprenderlo… semplicemente è e l’energia si trasforma in materia che si guarda compiaciuta al priorio specchio di gioia e dolore permanente… e tuttavia l’intera struttura universale è plastica… questo è il bello, tanto che la possiamo trasformare a volontà… e costruire una realtà su misura x noi… così come ci piace e consideriamo piacevole e interessante… e stiamo facendo di tutto con la nostra scienza e tecnica per fare sparire per sempre quella parte di dolore che ci disturba (anche se a qualcuo piace a tal punto che ci ha costruito sopra le più svariate ideologie giustificative, che a guardarle oggi che siamo un poco più progrediti, non hanno alcun senso) … e questo abbiamo il diritto e il dovere di fare almeno finchè dura la partita del caso, e anche quella della necessità, che non sempre è “storica”… anzi… siamo in un multi-universo ancora tutto da scoprire, e sempre pieno di sorprese e cose incredibili, …infatti!

…che contrasto, vero? è l’esatta allegoria del rapporto tra natura e sovrastruttura socio-economica artificiale made in humankind… , che è pur sempre un pezzo di natura… forse “degenere”, ma indubbiamente nuovo e superevolutivo. Ognuno la pensi come vuole… io ci ho pensato sopra per anni e anni… ed ho trovato una sola soluzione possibile: convivenza tecno – logica a matrice eco-logica industriale che garantisca i sistemi liberali e democratici in tutti i modi possibili, oppure… isolamento geografico, nuova speciazione, abbandono della terra in direzione di una nuova location cosmica artificiale… dove fare tutto quello che si vuole, nello spazio infinito, che è così vasto e ricco di energia… ad essere capaci di sfruttarla…

…ma intanto, per adesso, continuiamo a godere l’armonia di questo giardino spettacolare, immenso nella sua concezione… come era l’anima umana di Grace Kelly, immagino…unita al suo fashion naturale e alla grazia innata…

…e poi, Princess! ABSOLUTELY! chi ti aveva mai rappresentato così, prima d’ora? nessuno… e lo faccio io.   Grace Kelly Monna Lisa, what else?  come se quantisticamente si ritrovasse nel suo giardino giapponese tra fiori di loto, ninfee e nelumbi… piante acquatiche, sì. Perchè le piante vengono dall’acqua e con essa vivono come un unico immenso organismo, del quale anche noi facciamo parte: si chiama Vita.  Effetto Farfalla aggiunto, certo. Butterfly Effect: un battito di ali e l’universo cambia direzione evolutiva…chissà dove… e quando… Farfalle, e il mondo ancora poco conosciuto degli insetti che potrebbe tranquillamente sopravvivere al possibile decadimento e scomparsa della nostra super tecnologica civiltà., senza nemmeno lontanamente immaginare che essa sia esistita. Accadrà lo stesso x noi in relazione ad altre forme di vita universali?  Una Donna per Modello: chi poteva essere se non Grace? Rimane sempre e comunque la mia preferita tra tutte le donne del mondo.  Peccato che sia vissuta in uno spaziotempo diverso dal mio. Peccato che non si possa clonarla, e, anche se si potesse, corrisponderebbe a lei solo fisicamente, e per il resto sarebbe una persona magari completamente diversa. Ho impiegato un intero pomeriggio solo per pettinarla con un nuovo fashion-hair… e merita, per come ha vissuto e per tutto quello che è stata, e quello che ancora oggi è, di essere anche lei una eterna Monna Lisa.  In alto, un richiamo ad Andy Warhol: “Grandi Fiori”, Big Flowers, 1963, Galleria Sperone, Torino, che, guarda caso, non è molto lontana chilometricamente parlando, dal Principato di Monaco… ed è stata anch’essa la prima capitale di un’Italia ancora da venire, e anch’essa un regno, prima di re, principi e principesse, poi di industrie e di nuovi re e principi e capitani d’industria, simili a quelli che al tempo dei re, erano i capitani di ventura… Città di re e di operai… quanto la conosco a fondo… il discorso storico, sociale, politico ed economico, diventa adesso infinito. Anch’essa un modello, e poi… Stop. Il Sud è il Nuovo Nord. Da discuterci sopra fino alla fine dei giorni. L’importante è Agire e Fare dei Fatti Concreti, dopo le tutte le parole del mondo sulle quali i sofisti intellettuali moderni si accapigliano all’infinito, senza che nulla cambi veramente nella realtà di tutti i giorni… ma ricordate sempre che viviamo sempre meglio oggi che non 50 anni fa, tutti quanti… e poi… EFFETTO FARFALLA è anche creare un solo fatto positivo nuovo, da parte di chiunque ne abbia la capacità e il talento, nostra vita cambia, quella di tutti gli altri uomini è diversa, e la terra, la galassia,  il nostro sistema solare, e l’universo cambiano, e vanno in una nuova direzione…

…a proposito di Eterno Ritorno Generale di tutte le cose, e di Princess Grace Patricia  Kelly in particolare, ecco in anteprima un nuovo poster, di settembre 2010. Porta impresso il numero di serie 5400, ed arriva direttamente da qualche dimensione sconosciuta nascosta del multiuniverso elegante in cui viviamo… da uno spaziotempo lontano e vicino, strano, che appare lungo un intreccio supergeometrico dello spaziotempo direttamente collegato con il nostro. Purissima Topologia iperbolica. Le nozzee di Grace nel 1956, il Principato di Monaco Eldorado (vds l’allegoria del noto gelato – non so se già diffuso in quei tempi, negli anni seguenti sì) e ombelico del mondo. A proposito del nostro mondo: il relativo benessere del quale godiamo, così come la libertà, la democrazia, il progresso, l’abbondanza di merci a basso costo per la stragrande quantità dell’umanità deriva, direttamente o indirettamente dal petrolio. Tuttavia il petrolio finirà, e una nuova era di civiltà è da costrire una volta trovata una fonte alternativa e altrettanto versatile di energia… A proposito, un ricordo ad Enrico Mattei, e alla sua politica industriale innovativa per quei tempi, che gli costò la vita. Vita sempre on the road, così come la morte. Anche Grace incontrò la fine della sua vita sulla strada, a causa di un incidente stradale. Di lei è rimasto il fashion che tende all’eternità, i figli alla successione del governo monegasco… il Giardino Giapponese, i films, e tante altre belle cose… Poi? c’è anche Anne Chaplin (Vittoria è rimasta nascosta) che presenta il nuovo fratello Cristoforo, ad indicare che la vita continua, è sempre nuova, mentre una parte di essa invecchia e scorre via… verso la foce di un passato che tuttavia ritorna, mentre una nuova sorgente corre verso il futuro… ieri e oggi con le automobili, domani con i dischi volanti… (qui mi fermo, in quanto anche questo è un altro libro condensato in una sola pagina, e non finirei più di amplificarlo e descriverlo… happy day!) :)

…intanto vogliamo vedere il nuovo look aprile 2010 di Princess Ellen? ecco un primo piano…

…a proposito, vediamo un primo piano in bianco e nero? ready, and very OK,

…e così?  sportivissima e…very cool e smart, what else? 

vero, Princess??  ..con la tshirt Grace Kelly Monna Lisa, che fa ritornare in un certo senso Princess Gracia Patricia nel suo giardino giapponese, in nuove forme & strutture viventi che riportano tutto il fascino di un mondo che esiste ancora…

…qui , April 2010, con la exclusive tshirt FERRARI Story… Simply, Perfect… what else??? www.ferrari.com www.rolex.com http://monte-carlo.ning.com

…un’altra? very Cool & Class… Maggio 2010, qui a Monaco con la Special Marilyn Monroe Godmother dell’Artshow Terzo Rinascimento – Third Renaissance – di Marzo/Aprile 2010, Ducal Palace of Urbino, Italy, re-fashionata e super-evoluta su una tshirt Fashion SCORPION BAY CALIFORNIA   www.scorpionbay.com

…una nuova intervista a Princess Ellen?  ready!

…e adesso, Princess? …relax! , siamo ai primi di giugno 2010, e l’estate sta per arrivare… sarà un’estate speciale, come sempre, nel Principato di Monaco…

…e poi, se sorridi alla vita, la vita sorride a te… questa è la più semplice e potente formula per la felicità che esista…

vediamo Ellen anche in una bellissima foto in bianco & nero? …eccola qui…

…ecco una nuova Marilyn, agosto 2011,  refashionata, con nuovi occhi, nuovo look, i capelli azzurri come il mare, un orecchino che è la pianta del Giardino Giapponese di Grace Kelly… e poi, le nozze dell’anno nel Principato, e molto altro ancora… dedicato a Monaco, la cui speciale lifestyle ho cercato di rappresentare in questo libro illustrato condensato in una pagina…

a proposito… notizie sul Principato di Monaco, Montecarlo, Costa Azzurra, e anche Italia… su un giornale online molto speciale:  www.montecarlonews.it

 

…WORK IN PROGRESS, …continua

FREE-GLOBAL-PUBLICITY: moltissime delle t-shirt che appaiono in questo e in altri Vanity Fair-Style.it blogs sono state stampate presso il laboratorio fotografico RCE di Rovigo, Venetia, Italy www.rcefoto.com Thanks!

 

<a href=”http://www.url-promote.com/”>URL Promote – Free Website promotion</a> – Submit Your Website to Search Engines for Free

 

TAGS